Annuncio pubblicitario

“La dieta non è privazione ma uno stile di vita”: parola di Silvia

Quando pensi alla dieta, automaticamente il tuo cervello attribuisce a questa parola un’accezione negativa: un periodo più o meno lungo in cui dovrai fare rinunce e sacrifici! Molti sono convinti che privandosi del cibo o eliminando totalmente degli alimenti dimagriranno. Sbagliato!

Te lo dice l’etimologia stessa della parola dieta, che viene dal greco dìaita e significa “modo di vivere”. Questo approccio alla dieta come stile di vita sano è stato quello adottato dalla Melarossina Silvia che, proprio grazie a Melarossa, ha capito che la dieta è prima di tutto educazione alimentare.

Prima di arrivare a questa consapevolezza, Silvia è passata per una serie di diete drastiche: “Il mio medico – racconta – mi aveva spiegato che avrei sempre lottato con il mio peso e sarei dovuta rimanere a “dieta” tutta la vita”. Un vero choc per Silvia, che sulla base delle sue esperienze passate credeva che stare a dieta significasse rassegnarsi a molte privazioni e poche gratificazioni.

“Allora non avevo compreso le sue parole. Non le capivo, perché non capivo a fondo il cibo. In realtà il modo giusto di dirlo è: dovrò seguire un’alimentazione sana e gustosa per sempre. Suona meglio, no?”

Poi, grazie ad un gustoso panino visto su Facebook, Silvia ha conosciuto Melarossa e ha capito che la dieta poteva essere gratificante e tutt’altro che triste: “Quando l’ho iniziata dovevo perdere 8 chili. Arrivavo da altri percorsi, una dieta iperproteica con cui avevo perso moltissimo peso, che però avevo pian piano ripreso una volta finita la dieta. Volevo dimagrire, ma non potevo continuare a mangiare in quel modo: oltre ad essere rischiosa per la salute, la mia era un’alimentazione alla lunga poco gratificante, una sofferenza. Con Melarossa sono riuscita a tornare in forma in salute e senza rinunce”.

“Se mangio bene io starò bene, è il segreto di una sana e duratura alimentazione”

Il cambiamento di Silvia non è avvenuto solo sulla bilancia.”Ho acquisito sicurezza in me stessa, ho cambiato modo di pormi, sono più felice e sana! Molti ne fanno solo una questione estetica, ma è la salute che deve giocare il ruolo principale. Io ero in sovrappeso di 20 chili e il mio corpo ne stava risentendo: avevo dolori alla schiena e alle ginocchia, soffrivo di tachicardia. Grazie alla dieta ho ritrovato il benessere, e senza privarmi di nulla”.

Silvia ha trovato il giusto atteggiamento per affrontare il suo percorso dimagrante e da quel momento anche la gestione dei cosiddetti “sgarri” è stata facile: “Non ci si può rinchiudere in casa ed evitare gli inviti a cena! In linea di massima io riesco sempre a trovare qualcosa in linea con Melarossa per mangiare anche fuori casa. Non lo trovo difficile. Se poi l’occasione lo richiede e non posso dire di no, non me ne faccio un cruccio.

“Ho imparato a conoscere il cibo fino a considerarlo amico. Dopo uno sgarro si torna in riga, senza tragedie o patemi d’animo”

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Maura Pistello

Maura Pistello

Content editor e blogger di lifestyle e cucina, scrivo per il canale di ricette e bellezza. Sono specializzata nell'ideazione e redazione di ricette light a basso contenuto di grassi e zuccheri. Inoltre sono esperta di beauty, cura del corpo con particolare attenzione alla cosmesi biologica.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.