Luisa, -14 kg con Melarossa: “Finalmente mi riconosco di nuovo!”

“Ma questa è una dieta?” E’ quello che ha pensato Luisa dopo qualche mese in compagnia di Melarossa. Un “regime alimentare” corretto, più che una dieta, che non la priva di nulla, né la costringe a sacrifici. E che, in due mesi, le fa perdere 10 chili al ritmo di uno alla settimana, portandola finalmente a vedersi di nuovo bella nelle foto. Lei che, proprio dopo aver visto la sua foto ad una festa, aveva deciso, durante l’estate, di scaricare e provare la dieta Melarossa, scoperta per caso su Facebook.

La sua è una partenza entusiasmante, più va avanti e più si rende conto che mangiare sano, oltre a far perdere peso, aiuta anche ad essere più sereni e rilassati.

Mi sono detta: ma questa è una dieta? Tutto mi sembrava facile e bello con Melarossa!

Dopo questi risultati, arriva un periodo di stallo: Luisa perde temporaneamente di vista il suo percorso, anche a causa di situazioni personali che non le permettono di seguire la dieta alla lettera. Ma una cosa la stupisce: ormai ha fatto suo lo stile Melarossa, ha interiorizzato i principi di questa alimentazione, che infatti continuano ad accompagnarla. Per questo, pur avendo interrotto la dieta per diversi mesi, non ha ripreso neanche un etto. Per un periodo ha anche seguito la dieta di mantenimento ed è rimasta stabile per molto tempo, serena con la sua nuova immagine.

Sono stata in mantenimento per un po’, seguendo i principi Melarossa senza essere rigida, e il mio peso non si è mosso di un grammo!

Nell’ultimo periodo, però, Luisa ha voluto porsi un nuovo obiettivo e ha modificato le attività giornaliere, ottenendo una nuova dieta. Solo nel primo mese, ha perso altri 4 kg e si è data una nuova meta: arrivare a 60 kg. Ormai manca veramente poco al traguardo e Luisa sa che con Melarossa sarà tutto in discesa, perché è un’alimentazione che ama, a cui è grata e che la fa star bene. Non sente di dover fare sacrifici o rinunce, anzi. Con questa dieta ha imparato ad alimentarsi, a non spiluccare prima dei pasti e a non mangiare continuamente dolci.

All’inizio è stato difficile rinunciare, mi sono resa conto che ero dipendente dai dolci. Poi però mi sono accorta che stavo bene anche senza mangiarli in continuazione.

Di Melarossa ha amato la semplicità, la possibilità di mangiare verdure quando le viene appetito, gli spuntini di frutta che la aiutano ad arrivare ai pasti principali senza i morsi della fame. Le piace usare gli aromi e le spezie e ha scoperto tanti trucchetti per giocare con il suo menù e non rischiare di cadere nella monotonia di piatti sempre uguali. Il suo pezzo forte sono le chips di carote al forno che, quando sono pronte e croccanti, sgranocchia con gusto e soddisfazione. Con Melarossa, infatti, ha scoperto la varietà, la creatività, la semplicità e la rilassatezza. Questa dieta le permette di mangiare di tutto, senza stress o privazioni, e non la costringe a chiudersi in casa: anche quando esce, infatti, riesce sempre a trovare piatti in linea con il suo menù.

Sento di avere imparato uno stile di vita e questo modo di mangiare mi accompagna ovunque sono.

Durante il percorso ha iniziato a fare anche un po’ di sport, allenandosi con i workout casalinghi di alcuni canali Youtube che, insieme alla dieta, la aiutano a modellarsi con esercizi a corpo libero. Sente che il suo metabolismo si è “risvegliato” e che adesso, se le capita di sgarrare, il suo peso non cambia. Anche perchè, subito dopo qualche piccolo sfizio, adora tornare al suo menù. Ormai il suo corpo si è abituato a determinati cibi e quantità e, quando Luisa se ne allontana, le lancia dei segnali d’allarme.

Se mangio troppo, ora il mio corpo sta male, sembra quasi avvisarmi che di più non può.

Durante questa esperienza, suo marito l’ha molto sostenuta, i suoi familiari e amici l’hanno incoraggiata, complimentandosi con lei per i suoi risultati. D’altronde, la bilancia le ha sempre dato riscontri molto positivi, il suo corpo si è modellato sempre di più e anche il suo percorso con la dieta è stato da subito in discesa. Anche a casa, è riuscita a gestire i pasti per lei e la sua famiglia in maniera positiva e agevole. Si è aiutata molto con le sostituzioni, scoprendo fantasia ed estro in cucina, voglia di sperimentare nuove ricette per divertirsi e mangiare con gusto. Anche il gruppo Facebook di Melarossa, in questo, le è servito tanto: rispettando il menù e la sua semplicità ha imparato quanti piatti succulenti si possono creare.

Il mio menù per me è una base da cui partire, ma spesso scompongo i piatti e gli ingredienti per inventare nuove ricette e sapori.

Luisa ora si sente un’altra, non è più affaticata o spossata, la sua vita è piena di energia, si riscopre attiva, carica. Non le piace più impigrirsi sul divano dopo pranzo, ha trovato una forza che prima non aveva e che le fa affrontare le giornate con più vitalità. Cucinare bene e in modo semplice si riverbera positivamente sulla sua vita quotidiana, che ora è serena ed energica.

Luisa ha imparato che mangiare non è un gesto meccanico ma è amore e cura per se stessi. Si sente più sicura di sé, si vede bella e vive meglio le giornate e il suo rapporto con gli altri. Prima, anche un’esperienza piacevole come lo shopping era diventata poco soddisfacente: nessuno degli abiti che provava le piaceva. Adesso che si vede bella e in forma, fare acquisti è di nuovo un rito divertente e, guardando le foto, non le teme più.

Oltre al mio corpo, è cambiato anche il mio umore: mi sento più viva e sono molto più sicura di me. Vado avanti serena.

Commenti
Gilda Palumbo

Gilda Palumbo

Psicologa e psicoterapeuta, mi occupo di interviste approfondite che vertono sui temi del dimagrimento e dei problemi psicologici legati ad esso. Per Melarossa curo le interviste ai testimonial: persone che grazie alla dieta Melarossa sono riuscite a raggiungere gli obiettivi prefissati.