Home Lifestyle Genitori e Figli Che sport fare in gravidanza?

Che sport fare in gravidanza?

CONDIVIDI
che sport fare in gravidanza?

Ha fatto scalpore la storia di Meghan Leatherman, la mamma statunitense definita fitness-addicted, perché nonostante la gravidanza, ha mantenuto invariati i suoi ritmi di allenamento. I media di tutto il mondo ne hanno parlato, criticando in parte la scelta di questa donna, che a due giorni dal parto, e con un centimetro di dilatazione, ha continuato a sollevare pesi da 215 libre. Avrebbe dovuto sospendere l'attività fisica? Praticare sport può mettere a rischio la salute del bambino?

Domande che ogni mamma si pone, e a cui, vuoi per paura, vuoi perché a volte la gravidanza è vissuta come qualcosa di invalidante, spesso risponde in modo affermativo. In realtà, se la gravidanza non è certificata come a rischio, non solo è possibile fare attività fisica leggera e mirata per preparare fisicamente e psicologicamente al parto, ma è anche fondamentale praticarla per proteggersi dal diabete gestazionale. Una delle cause di questo problema è infatti l'essere in sovrappeso o addirittura obese. Il consiglio è dunque mantenere uno stile di vita attivo, oltre che sano.

Quale sport?

Esistono certamente degli sport da preferire ad altri. Il consiglio è sempre quello di consultarti con il tuo medico, valutare con lui l'opportunità di fare sport e poi progettare un programma adatto al tuo nuovo stato. Impara, inoltre, anche ad ascoltare il tuo corpo: ti saprà comunicare se la strada intrapresa è quella giusta.

Attività in acqua

Le attività in acqua sono consigliate in ogni fase della gravidanza, perché aiutano il tuo corpo ad affrontare i cambiamenti. In acqua l'impatto è praticamente nullo, per cui tu non senti il peso del pancione, riesci a muoverti più facilmente evitando traumi ed affaticamenti ed in più faciliti il ritorno venoso. In acqua puoi fare esercizi in posizione supina, difficile da assumere soprattutto negli ultimi mesi perché l'utero ingrossato preme sulla vena cava, provocando cali di pressione.

Ottimo l'acquagym, mentre il nuoto praticalo soltanto se sei già esperta e se conosci già alcuni stili, perché in caso diverso potresti accentuare le lordosi lombari o cervicali.

Camminare

E' un'attività che puoi aggiungere facilmente nella tua routine quotidiana da svolgere durante tutto il periodo della gravidanza. Puoi andare a fare la spesa, al lavoro a piedi, oppure concederti una camminata a passo veloce al parco o in città. Uno studio dell'Università di Dublino, condotto nel 2013, ha dimostrato che camminare a passo sostenuto per almeno 30 minuti al giorno migliora il tuo umore e ti tiene in forma, stimolando il ritorno venoso al cuore.

Bicicletta

Puoi praticarla su piste ciclabili, se la gravidanza non è a rischio e soprattutto nei primi mesi, quando il pancione non è ancora troppo grande. Evita la bici dal 6° mese in poi: il pancione potrebbe farti perdere l'equilibrio, ma soprattutto farebbe assumere alle tue gambe una posizione scorretta, sovraccaricando molto le articolazioni di bacino e ginocchia.

Stretching

Da praticare con un insegnante che sappia guidarti, gli esercizi di stretching ti permettono di allentare le tensioni muscolari, ma anche di allenare e rendere più elastici i muscoli, diminuendo il rischio di contratture. E' utile anche per stimolare la circolazione venosa.

Yoga

E' una disciplina ottima durante la gravidanza, perché ti permette di equilibrare corpo e mente. Soprattutto nel primo trimestre alcune posizioni ti aiutano a rinforzare i muscoli, stirarli evitando il rischio di crampi, attivare la circolazione e darti energia. Lo yoga è perfetto per esercitare la respirazione, molto utile durante il parto, e attraverso la meditazione metterti in contatto con il bambino, lavorando sui tuoi stati d'animo.

Evita di praticare le posizioni yoga troppo complesse che premono o lavorano sull'addome. Favorisci invece gli esercizi che facilitano la mobilità della colonna vertebrale e quelli che lavorano sulle torsioni delle spalle e della parte alta della schiena. E' consigliato non praticare yoga nelle settimane di gravidanza che vanno dalla decima alla quattordicesima.
Vuoi sapere quali esercizi fare? Guarda il nostro video.

Danza del ventre

E' una danza fatta di movimenti lenti e circolari che coinvolgono bacino e zona pelvica molto consigliata durante la gravidanza, perché favorisce il parto naturale e il tuo benessere fisico e psicologico. Con la danza del ventre, infatti, puoi imparare a muovere il bacino in modo libero e naturale e, tonificando i muscoli della zona pelvica, attenuare i dolori pre-parto e della colonna vertebrale.

Luisa Carretti
©Shuttertsock/Dima Sidelnikov

Commenti