Come scegliere i limoni migliori

Il limone rafforza il sistema immunitario, è diuretico e purificante, aiuta la digestione, è idratante. Alcuni studi americani hanno evidenziato che il limone, se assunto regolarmente e nelle dosi giuste, potrebbe svolgere anche un’azione preventiva contro il tumore dell’intestino, dello stomaco e del pancreas. Via libera, quindi al consumo di questo agrume, soprattutto per condire i tuoi piatti o per dissetarti con una bella limonata.

Come scegliere i limoni più freschi e succosi?

C’è un modo per riconoscere i limoni nostrani. Oggi, rispetto a vent’anni fa, la produzione nazionale di questi agrumi si è fortemente ridotta e 1 limone su 4 è di importazione. Segui i nostri  consigli per riconoscere i migliori prodotti al mercato.

La prima cosa da guardare è la presenza delle foglie

Preferisci sempre i limoni che le hanno, in modo da valutarne subito la freschezza. Se non hanno le foglie, controlla la buccia, che non deve essere raggrinzita.

Tasta il frutto

Anche al tatto si deve percepire il succo all’interno.

Evita i limoni che hanno dei puntini neri

Significa che sono stati attaccati da parassiti.

Grandezza non è sinonimo di succosità

Ci sono alcuni limoni molto grandi che hanno la buccia e la parte sottostante (albedo) molto spessa e quindi la parte di polpa e di succo può essere la stessa di un limone più piccolo. Questo dettaglio dipende principalmente dalla varietà del frutto, fatti consigliare dal tuo fruttivendolo.

Quanto ai limoni di importazione, purtroppo non è possibile riconoscere a vista un limone estero. Pertanto, leggi sempre con attenzione le etichette per accertarti della provenienza italiana del prodotto.

Magari preferisci un limone IGP:  6 limoni di eccellenza italiana:

  • Siracusa
  • Messina
  • Rocca Imperiale
  • Sorrento
  • Amalfi
  • Gargano.

Controlla sempre che sulla loro cassetta ci sia il bollino giallo e blu dell’indicazione geografica protetta.

Conserva i limoni in frigorifero, nel cassetto in basso (dove la temperatura è più alta). Tieni a temperatura ambiente, insieme alla frutta, soltanto quelli che intendi usare a breve.

Leggi il nostro articolo sul limone: usi, valori nutrizionali e benefici per la tua salute.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Claudia Manari

Claudia Manari

Laureata in Comunicazione, ho collaborato con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e collaboro con la RAI dal 2003, in qualità di autrice di programmi che si occupano anche di nutrizione e benessere. Per Melarossa scrivo soprattutto di salute, di prevenzione delle patologie legate al cibo e non solo, ma anche di dermatologia e tematiche affini.

Related Posts