CONDIVIDI

La vellutata di cavolfiore viola e topinambur è una zuppa calda e cremosa con due ingredienti poco comuni in cucina.

Il cavolfiore viola è meno noto di quello verde che siamo abituati a utilizzare in cucina, ma è ugualmente ricco di proprietà benefiche per l’organismo. In particolare è più antiossidante, perché deve il colore viola alla presenza delle antocianine, dei pigmenti appartenenti alla famiglia dei flavonoidi e molto utili per contrastare i radicali liberi.

Il topinambur, da parte sua, è un tubero simile alla patata, dal sapore delicato e dalle molte virtù. E’ infatti ricco di fibre che favoriscono la regolarità intestinale e limita l’assorbimento degli zuccheri. Di conseguenza è molto utile per tenere sotto controllo la glicemia e il colesterolo alto.

Dall’incontro fra questi due ingredienti deriva una zuppa dal gusto unico, in perfetto equilibrio tra dolce e salato. E adatta per una serata speciale, in cui hai voglia di un piatto caldo ma di sapori nuovi.

Un’idea di Antonella sito Fotogrammi di zucchero

Calorie totali: 800 kcal / Calorie a porzione: 200 kcal

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cavolfiore violetto di Sicilia
  • 200 g di topinambur
  • 1 cipolla
  • 1 patata piccola
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • brodo vegetale q.b
  • sale
  • pepe
  • 4 cucchiai di yogurt bianco al naturale
  • erba cipollina

Preparazione:

Elimina le foglie esterne e la parte più dura del gambo del cavolfiore, poi taglialo in cimette e lavale accuratamente.

Sbuccia il topinambur e la patata e tagliali a pezzetti. Affetta la cipolla e falla imbiondire in un tegame insieme all’olio.

Aggiungi il cavolfiore, il topinambur e la patata, il sale e il pepe, lascia insaporire per qualche minuto, poi copri le verdure con qualche mestolo di brodo bollente.

Se necessario aggiungi altro brodo bollente durante la cottura. Le verdure dovranno diventare morbide.

Frulla il tutto fino a creare una crema dalla consistenza vellutata, servila con lo yogurt e l’erba cipollina tritata.

Commenti