CONDIVIDI

La zuppa di patate, porri e porcini è un piatto caldo e corroborante, da preparare non appena inizia a fare freddo. Ha un gusto ricco e intenso, dato dal mix di ingredienti e in particolare dai porcini. I funghi vengono infatti usati non solo per la vellutata, ma anche come guarnizione, per cui il loro sapore spicca decisamente.

Con la zuppa di patate prepari un piatto unico che fornisce amidi e proteine (patate), antiossidanti (porri), vitamine e sali minerali (funghi). Puoi accompagnarlo al massimo con una porzione di verdure crude, per completarlo con leggerezza.

Per renderla ancora più buona, prepara la tua zuppa con qualche ora di anticipo: il tempo di riposo la renderà ancora più densa e gustosa.

Calorie totali: 1764 kcal / Calorie a porzione: 441 Kcal

La zuppa di patate, porri e porcini è un’idea di Antonella del sito Fotogrammi di zucchero

Ingredienti per 4 persone

  • 950 g di patate
  • 600 g di acqua bollente o brodo vegetale
  • 220 ml di latte scremato
  • 200 g di porcini già puliti (o surgelati)
  • 4 porri
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Sbuccia le patate, lavale accuratamente sotto l’acqua corrente e tagliale a cubetti.

Sbuccia e trita il porro.

Versa un cucchiaio di olio in una casseruola e fallo imbiondire assieme al porro.

Aggiungi quindi le patate, il sale, il pepe e lascia insaporire per qualche minuto.

Versa ora l’acqua o il brodo e lascia cuocere a fiamma media per circa 20 minuti, mescolando spesso.

Aggiungi il latte e lascia consumare le patate ancora un po’: dovrai ottenere una zuppa cremosa.

In una padella metti l’aglio sbucciato con l’olio, il prezzemolo tritato e i porcini e falli saltare per circa dieci minuti o fino a quando saranno teneri.

Unisci metà dei porcini alla zuppa di patate e servi l’altra metà per decorare la zuppa assieme a foglie di prezzemolo fresco.

 

 

 

Commenti
CONDIVIDI
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.