Home Nutrizione Cibo e Salute Avocado: 8 motivi per gustarlo, anche a dieta

Avocado: 8 motivi per gustarlo, anche a dieta

CONDIVIDI
avocado, motivi per gustarlo a dieta

L’avocado è un frutto esotico ormai entrato nelle nostre abitudini alimentari ma spesso considerato un nemico della dieta perché troppo calorico. E se ti dicessimo che non è così? E' vero che contiene molte calorie perché è un frutto a pasta grassa, ma se lo mangi senza abusarne puoi gustarlo anche a dieta, anzi ti darà anche una mano a mangiare di meno perché assicura un elevato indice di sazietà. Oltre che un alleato per dimagrire, l'avocado è anche ricco di grassi monoinsaturi come acido linoleico e Omega 3 che fanno bene al cuore e al colesterolo, il che lo rende davvero prezioso, pieno di principi nutritivi utili per l’organismo.

Grazie all'alto contenuto di antiossidanti, vitamine, sali minerali e grassi vegetali, l’avocado è particolarmente adatto quando hai bisogno di energie, ad esempio prima di fare sport o dopo l’attività, o quando devi recuperarle.

E’ utile per tutti, donne, uomini e bambini, di ogni età e condizione fisica, grazie alla ricchezza di nutrienti di facile assimilazione. Inseriscilo nel tuo regime alimentare e noterai subito i benefici sulla pelle, sui capelli, sulle unghie e sul tuo corpo in generale, all’interno e all’esterno. Ti sentirai in forma e anche leggera, perché ti aiuterà a mangiare meno e meglio.

1Il grasso che non ingrassa

Iniziamo subito a spezzare una lancia in favore dell’avocado: i grassi che contiene aiutano a mantenere la linea. Sembra assurdo ma è così, e mai paradosso è stato più gradito! Erroneamente l’avocado viene spesso escluso dalle diete per via della sua parte ‘grassa’. In realtà i grassi non sono poi così tanti e sono di tipo ‘buono’, di quelli che proteggono la nostra salute.

Inoltre, dettaglio tutt’altro che secondario, l’avocado aiuta a sentirsi pieni: un vero e proprio alleato per mangiare meno e in modo sano, con tutti i nutrienti essenziali per l’organismo.

Il segreto è mangiarlo lontano da altri cibi grassi, altrimenti il conteggio delle calorie sale alle stelle!  E non mangiarne più di metà alla volta.

2Avocado: il frutto saziante

L’avocado aiuta a non ingrassare anche perché ha la capacità di regolare il metabolismo degli zuccheri: proprio il fatto che mantiene basso il livello degli zuccheri nel sangue svolge un’azione di blocco sulla fame. E la sazietà è un elemento importante nell’ambito della dieta e del controllo del peso, dato che aiuta a sentire meno la fatica della dieta.

Secondo uno studio pubblicato sul Nutrition Journal, su un campione di volontari che per alcuni giorni ha mangiato mezzo avocado fresco per il pranzo, è stata rilevata una sensibile riduzione della voglia di mangiare nelle ore successive. Al senso di sazietà immediato si è accompagnato quello a lungo termine, dimostrando l’utilità di questo frutto nel quadro di un regime ipocalorico e lontano da altri grassi.

3Fonte di sali minerali ricostituenti

L’avocado è una fonte importante di potassio, più della banana: ne contiene ‘appena’ 450 mg ogni 100 gr (contro i 350 della più famosa banana). Di potassio non ce n’è mai troppo nel corpo umano e se poi è presente anche il magnesio ancora meglio perché insieme sono degli importanti regolatori della pressione arteriosa. Se soffri di ipertensione e sei sempre a caccia di alimenti ricchi di potassio ti farà bene mangiare spesso l’avocado, che con piccole quantità assicura grandi risultati in termini di stabilizzazione dei valori della pressione.

4Alimento ricco di acido folico

 

Le donne incinte non dovrebbero mai fare a meno dell’avocado. Ricco di acido folico, è infatti essenziale per il corretto sviluppo del feto e per la prevenzione delle malattie neonatali (spina bifida in primis). Non a caso alle donne in gravidanza viene somministrato l’acido folico come integratore, e se un aiuto può arrivare dalla natura, attraverso un frutto gustoso come l’avocado, tutto di guadagnato. L’acido folico è inoltre importante per tutti, poiché garantisce il corretto funzionamento del sistema nervoso e aiuta a combattere i problemi cardiovascolari. Niente di meglio allora che utilizzarlo per insaporire i piatti, soprattutto le insalate.

5Energetico e nutriente

Avocado e carotenoidi sono un’accoppiata vincente: si potrebbe dire che l’uno aiuta l’altro. L’avocado infatti favorisce l’assorbimento dei carotenoidi presenti nella frutta e nella verdura, che altrimenti andrebbero ‘sprecati’ perché sono liposolubili. Vale a dire che senza la presenza di una sostanza grassa non vengono assimilati, se non in minima parte, ed ecco allora che l’avocado si trova a sostituire l’olio extravergine in quello che è il suo ruolo tipico e ad aiutarci a godere al meglio di tutti i benefici dei carotenoidi. Questi pigmenti vegetali hanno diversi effetti positivi sull'organismo: in particolare sostengono il sistema immunitario aiutandolo a difendersi dalle malattie degenerative, soprattutto patologie della macula e della retina e forme tumorali.

Inoltre con l’avocado si fornisce all’organismo tanta energia, da immagazzinare anche come scorta se si consuma il frutto regolarmente. Sempre in piccole quantità, al massimo mezzo ogni giorno e lontano da grassi, fritti e dolci. Verdure e avocado, frutta e avocado, yogurt (magro) e avocado sono le combinazioni ideali.

6Antiossidante di bellezza

L’avocado è un antiossidante naturale grazie alle vitamine e ai fitonutrienti. Le vitamine A ed E sono utili in particolare per la pelle, la rendono elastica e le offrono nutrimento, non a caso l’avocado è sempre più usato nei prodotti di cosmesi per rallentare l’invecchiamento cutaneo. I carotenoidi sono dei pigmenti vegetali che non solo proteggono la pelle, ma sostengono anche il sistema immunitario aiutandolo a difendersi dalle malattie degenerative: in particolare patologie della macula e della retina e forme tumorali. Il semplice consumo dell’avocado, quindi, anche in piccole quantità ma regolare, ci aiuta letteralmente ad essere sani dentro e belli fuori.

7Anti-colesterolo

L’avocado ha la capacità naturale di abbassare il colesterolo cattivo (LDL) e alzare il buono, per cui è di grande aiuto per evitare le malattie cardiovascolari. L’azione anti-colesterolo è dovuta soprattutto all’acido oleico, che favorisce  il calo dei trigliceridi e l’aumento del colesterolo HDL. E agli Omega3 che ostacolano e rallentano il deposito del colesterolo cattivo nel sangue, aiutando le arterie a mantenersi pulite.

8Fonte di fibre

L'avocado è anche una fonte preziosa di fibre alimentari: un solo frutto ne contiene 10 gr, circa la metà del fabbisogno giornaliero, quindi è uno degli alimenti da portare in tavola se vuoi assicurarti tutti i loro benefici, per la salute e per la linea. Le fibre favoriscono il transito intestinale, quindi ti aiutano a prevenire la stitichezza e a depurare il tuo organismo, contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo "cattivo" nel sangue e ti aiutano a tenere sotto controllo quelli della glicemia, quindi svolgono un'importante azione di prevenzione delle malattie cardiovascolari e del diabete. Ma sono anche delle utili alleate se vuoi tenerti in forma perché, oltre a rallentare l'assorbimento degli zuccheri, favoriscono la sensazione di sazietà, quindi ti aiutano a mangiare di meno. Ecco perché l'avocado non solo non è controindicato ma è di grande aiuto quando sei a dieta. Un consiglio in cucina: aggiungilo alle tue insalate per renderle gustose, sazianti e nutrienti.

Commenti