CONDIVIDI

Se vuoi preparare un primo originale prova gli spaghettini al kamut al profumo d’estate, un piatto fresco e leggero!

Con la pasta di kamut puoi rivisitare tutte le ricette di primi piatti che conosci, dalla classica pasta al ragù a quella con le vongole, con i funghi o con un semplice pesto fatto in casa. Il kamut è sempre un cereale, però ha la caratteristica di essere molto digeribile, per cui è particolarmente indicato per chi soffre di problemi di digestione e per chi vuole tenersi leggero, soprattutto con il caldo estivo. Se poi per condirlo usi solo vegetali e seitan, il tuo primo piatto di kamut diventa adatto anche per vegetariani e vegani.

Prova a preparare degli spaghettini al kamut al profumo d’estate da mangiare caldi caldi, appena cotti, profumati con qualche erbetta aromatica: ti sentirai appagata ma leggera.

Valori nutrizionali degli spaghettini al kamut al profumo d’estate

Il kamut è un cereale che contiene glutine, proteine, sali minerali (soprattutto selenio e magnesio) e vitamina E. Questo mix di sostanze lo rende un valido antiossidante, inoltre è povero di grassi e aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo e la glicemia. Utile quindi non solo per la digestione ma anche per la protezione del sistema cardiovascolare.

Ingredienti per due persone:

  • spaghetti di kamut 160 g
  • pomodorini ciliegia 10
  • seitan 100 g
  • 1 rametto di basilico
  • cucchiai di olio extra vergine di oliva 2
  • Sale

Preparazione:

Metti a bollore una pentola di acqua salata, nel frattempo trita il seitan con la mezza luna e fallo scaldare in un padella con l’olio, aggiungi i pomodorini pelati e controlla il sale, cuoci a fuoco basso.

Butta a cuocere la pasta, e dopo 6′ scolala e gettala nella padella con il sugo, unisci le foglie di basilico e prosegui la cottura per 2/3′.

Vai alla ricetta sul sito Activia.it

Commenti