CONDIVIDI

L’insalatina di seppie e asparagi è un’idea per un secondo piatto di pesce light e dal gusto leggero. Le seppie sono infatti un tipo di pesce che ben si presta ad accogliere le verdure, perché i sapori si bilanciano perfettamente senza sovrapporsi.

E con l’insalatina puoi preparare anche un piatto unico per casa e per quando sei a lavoro: è appetitosa, nutriente e si conserva bene.

Dal punto di vista del contenuto nutrizionale, le seppie sono ricche di proteine dall’elevato valore biologiche e sono utili inserite nell’alimentazione in alternativa ad altri tipi di pesce e alla carne.

Gli asparagi, dal canto loro, sono diuretici e depurativi, dei preziosi alleati contro la cellulite e la ritenzione idrica.

L’insalatina di seppie e asparagi assicura quindi soddisfazione tanto per il palato quanto per la line e la salute.

Ingredienti (per 2 porzioni normali o per 4 assaggi):

  • 2 seppie medie, pulite
  • una decina di asparagi
  • le zeste ricavate da mezzo limone biologico
  • sale q.b.
  • peperoncino tritato a piacere
  • olio EVO

Preparazione:

Se le seppie sono già pulite ti basterà lavarle accuratamente.

Se vuoi utilizzare la pentola a pressione ti basterà cuocerle in pochissima acqua per una ventina di minuti a partire dal fischio. Altrimenti possono essere cotte al vapore per una quarantina di minuti.

Intanto lava anche gli asparagi, riducili a tronchetti e sbollentali per 4-5 minuti in poca acqua. Scolali e raffreddali sotto acqua corrente in modo che il colore rimanga brillante e che non si cuociano troppo.

Quando le seppie saranno cotte e tenerissime, scolale tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura, lasciale intiepidire e quindi affettale sottilmente.

In una ciotola unisci gli asparagi con le seppie e con un po’ di zeste di limone.

In un barattolo unisci 10 gr di olio, un pizzico di sale, il peperoncino a piacere e due cucchiai dell’acqua di cottura delle seppie.

Chiudi il barattolo e agita fino ad ottenere una emulsione.
Condisci l’insalatina e mescola bene.

Buona anche tiepida, l’insalatina di seppie e asparagi è ancora meglio se lasciata riposare qualche ora.

 

Commenti
CONDIVIDI
Professionista specializzata in comunicazione, pubbliche relazioni e uffici stampa radio-televisivi, scrivo da diverso tempo per blog e testate giornalistiche come Melarossa, che apprezzo soprattutto come lettrice.