Home Fitness Workout Jump fit, bruciare calorie divertendoti

Jump fit, bruciare calorie divertendoti

CONDIVIDI
divertirsi con la corda in musicsa

Sembra un gioco per bambini e invece il Jump Fit è vero fitness. E prende piede sempre di più nelle palestre.

Basta poco: una corda e la musica. Poi in mezz’ora si bruceranno tra 400 e 500 calorie. Non male in termini di rapporto tempo-consumo. È perfetto per perdere peso.
Ma c’è di più. Con il Jump Fit è assicurato il miglioramento della frequenza cardiorespiratoria e il rafforzamento della muscolatura di gambe e polsi, per il lavoro più o meno intenso. Saltellare con la corda consente anche di fare fiato, regolando la respirazione, e sono garantiti il miglioramento della flessuosità e della coordinazione, grazie al lavoro con il tempo e il ritmo, che si svolge gestendo la velocità di rotazione della corda.

Ma il Jump Fit ha anche un vantaggio psicologico non secondario: aiuta soprattutto a scaricare stress e tensione divertendosi. La musica tra l’altro rende tutto molto piacevole e stimolante.

Prima di cominciare e di arrivare a quei trenta minuti che consentiranno di bruciare 500 calorie, però, bisogna conoscere le regole di base: a cominciare dalla postura corretta di gambe, schiena e bacino. Anche saper ruotare i polsi in modo appropriato è importante per evitare rischi. Le ginocchia, insieme a piedi e caviglie, sono le parti del corpo più sollecitate quando si salta, così l’attività è sconsigliata a chi ha problemi proprio in queste zone. Il Jump Fit è perfetto, invece, per chi vuole perdere peso e mantenersi in forma in modo divertente e rilassante.

Dopo aver imparato la resistenza, l’obiettivo sarà il lavoro aerobico, puntando su velocità, potenza e tempismo.
È un fitness che si può tranquillamente praticare in casa propria. Ma bisogna fare attenzione: all’inizio conviene imparare le condizioni di base con un istruttore, per evitare errori.
Una vera lezione di Jump Fit alterna round di salto della corda a coreografie di aerobica al ritmo di musica. Ma si dovrà essere quasi come Rocky per aggiungere ai saltelli i movimenti di freestyle.

Sylvie Pariset

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteRitrova la serenità grazie al tai chi
Articolo successivoI tagliolini fatti in casa in poche mosse!
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.