Home Dieta Dimagrire con la dieta Prova costume: le dritte per affrontarla senza stress

Prova costume: le dritte per affrontarla senza stress

CONDIVIDI
come dimagrire per la prova costume

Otto italiani su dieci, secondo un’indagine proposta dall’Eurodap (Associazione Europea Attacchi di  Panico), vivono il primo ingresso in spiaggia con ansia. Le ossessioni principali sembrano essere la bilancia e alcuni dettagli del corpo, visto che il campione intervistato, costituito da 900 italiani fra i 18 e i 55 anni, rivela di non avere un buon rapporto con la propria immagine riflessa allo specchio e di voler dimagrire prima di andare in vacanza.

 

Un disagio sempre più comune che si accentua con l’arrivo della bella stagione, impedendo di godere del sole e del mare, peggiora la relazione con il cibo e influisce sul rapporto di fiducia con se stessi. Se non ti piaci, affronterai la vita senza entusiasmo ed energia, ma la soluzione non è smettere di andare in spiaggia o recuperare la moda mare iper-coprente di inizi Novecento.

Eccoti i consigli di Melarossa per sopravvivere alla prova costume!

  • Metti da parte i confronti con i modelli e le modelle che vedi sui giornali (sei sicuro che le loro foto non siano state ritoccate al computer?)
  • Impara ad amarti, anche se hai qualche kg in più!
  • Scopri giorno dopo giorno tutti i particolari del tuo corpo che ti rendono unico, compresi i difetti
  • Fai attività fisica. Non c’è bisogno di ore ed ore di estenuante allenamento, ti basta scegliere di andare a piedi, piuttosto che usare la macchina. In più, controlla la tua alimentazione, che, come ti ricorda Melarossa, deve essere varia ed equilibrata.

Gli uomini e la pancia: guarda l’inchiesta di Melarossa. E tu, che rapporto hai con il tuo corpo?

Tiziana Landi

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteStitichezza e rimedi
Articolo successivoPasta la sera e non mangio tutto
Sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. All'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.