Home Nutrizione Cibo e Salute Tieni a bada l’acne con l’alimentazione giusta

Tieni a bada l’acne con l’alimentazione giusta

CONDIVIDI
acne quali cibi mangiare e quali evitare

Chi non ricorda quanto sia stata dura sopravvivere all’acne adolescenziale. Ogni interrogazione, primo appuntamento o festa era preceduta dall’esplosione di un brufolo inaspettato sul nostro viso. E noi, disperate o disperati, passavamo le ore allo specchio a cercare il rimedio per nascondere quella bruttura che più entravamo in ansia e più diventava gigantesca e ingombrante. Ora che siamo genitori possiamo aiutare i nostri figli adolescenti a tenere sotto controllo questo imbarazzante passaggio obbligato dell’adolescenza.

 

Zucchero

Lo zucchero è nemico della pelle e della salute. Per questo suggeriamo ai nostri figli di consumare frutta o cibi con un basso tasso glicemico, che quindi non aumentano il livello di zuccheri presenti nel sangue. Riforniamo il frigo di frutti rossi, dalle fragole ai lamponi sino ai mirtilli, e facciamo in modo che ne consumino in abbondanza, visto che contengono sostanze fondamentali per la protezione della pelle.
Sostituiamo poi riso bianco, farine bianche, cereali raffinati e patate con cereali integrali meno ricchi di zucchero come riso integrale, farro, quinoa, grano saraceno. Infine lo sciroppo d’agave può essere una sorprendente alternativa allo zucchero bianco.

Latticini

Il consumo di latticini sembra avere un ruolo determinante nella formazione dell’acne in quanto agiscono su insulina e testosterone. I latticini inoltre contengono acidi grassi e omega 6 che contrastano l’azione disinfiammante dell’omega 3. Da non sottovalutare nemmeno l’influenza che gli ormoni bovini possono avere sull’equilibrio ormonale di chi consuma molti latticini. Certo il latte e i suoi derivati restano una fondamentale fonte di calcio, indispensabile per la crescita, ma si può provare ad integrare consumando sardine, olio d’oliva, mandorle, prezzemolo, rosso d’uovo e piselli.

Omega 3

Questi grassi acidi presenti principalmente nel pesce e nei frutti di mare hanno una strabiliante azione disinfiammante, per cui proponiamo spesso pesce, cozze, gamberetti, sardine ai nostri figli, in più integriamo la loro alimentazione con olio di colza,  semi di lino, noci e alghe.

Mangiare genuino

Evitiamo il più possibile i cibi industriali perché troppo lavorati e ricchi di grassi insaturi dannosi per la salute. Preferiamo la cottura a vapore che conserva maggiormente le qualità nutritive degli alimenti ed evita la formazione di sostanze tossiche.

Mangiare equilibrato

Facciamo in modo che ogni pasto che proponiamo a nostro figlio sia equilibrato. Perché sia così deve essere composto per  ¼ di alimenti acidi e per  ¾  di alimenti alcalini.
Gli alimenti alcalini sono ricchi di acqua come i legumi e la frutta, quelli acidi sono secchi come i cereali, il pane, il parmigiano, gli odori.
Una buona regola per un’alimentazione equilibrata è quella dei 4 quarti: ogni piatto dovrà contenere  ¼ di frutta, ¼ di verdure crude, ¼ di verdure cotte, ¼ di proteine.

Le buone abitudini

L’acne si può evitare non soltanto mangiando bene, ma anche facendo attività fisica (per un adulto basta 1h30 di camminata al giorno) e assicurandosi le ore di sonno necessarie affinché il nostro corpo si riposi e si rigeneri.

Cerchiamo dunque di seguire i nostri figli insegnando loro queste semplici buone pratiche e, per quanto riguarda lo sport, proponendo loro attività adatte all’età, come gli sport di gruppo o individuali, e in linea con i loro interessi.

Isabella Quercia

Commenti