Home Lifestyle Psicologia Dimmi che pizza mangi e ti dirò chi sei!

Dimmi che pizza mangi e ti dirò chi sei!

CONDIVIDI
dimmi che pizza mangi e ti dirò chi sei

Se sei una pizza d’uomo (o di donna) questo noi non lo sappiamo, però possiamo dirti come sei fatto a seconda di come la mangi… la pizza.

Non dire che la mangi con la bocca!!! Questo è un fatto comune per tutti e poi noi non sopportiamo di essere presi in giro.

Comunque, prima di entrare nel vivo dell’argomento con una bella fotogallery esplicativa, ti rimpinziamo di qualche succosa notizia su questo antico e gustosissimo alimento.

L’origine della pizza: la pizza, come base di acqua e farina, nasce prima di tutto come un tipo di pane, ed il pane ha origini antichissime. Alcuni archeologi italiani e francesi hanno trovato in Sardegna un tipo di pane infornato risalente a circa 3.000 anni fa. La sua unione con il pomodoro, che trasforma quindi questa focaccia in una vera “pizza”, ha origini molto più recenti. Bisogna aspettare che Cristoforo Colombo scopra l’America e con essa tanti nuovi frutti e ortaggi, tra cui appunto il pomodoro. La prima vera unione tra la pasta ed il pomodoro quindi avvenne a metà del Settecento nel Regno di Napoli (sorpreso??).

La pizza Margherita: non si sa esattamente quando sia stata fatta la prima volta ma il suo nome e la sua notorietà  nascono precisamente a Napoli (sorpreso di nuovo eh??) nel 1889. Un famoso pizzaiolo partenopeo, Raffaele Esposito, titolare della rinomata pizzeria Pietro il Pizzaiolo, convocato dai sovrani di Casa Savoia in visita alla vivace città, preparò per la regina Margherita di Savoia una pizza speciale con mozzarella, pomodoro e basilico, per ricordare i colori della bandiera italiana. La Regina ne fu veramente entusiasta e Raffaele mise nel suo menù un nuovo tipo di pizza che lo fece diventare ben presto più famoso e più ricco.

La pizzeria più antica del mondo: l'Antica Pizzeria Port'Alba a Napoli è considerata la più antica pizzeria della città ancora oggi esistente e di conseguenza del mondo. Fu fondata nel 1738 per rifornire i venditori ambulanti e poi divenne una pizzeria vera e propria nel 1830.

Calorie della pizza: una pizza grande si aggira intorno alle 800 calorie, mentre una media intorno alle 600, ma è chiaro che la pizza con i formaggi può superare anche le 1000 calorie mentre la marinara può stare sotto le 600.

Stai facendo la dieta Melarossa: puoi mangiare la pizza? La dieta Melarossa già comprende nel suo menu, specialmente se hai selezionato l'opzione "pasto fuori casa", di tanto in tanto un pezzo di pizza... ma solo con il pomodoro oppure bianca. Questo perché gli altri condimenti, specialmente la mozzarella e i formaggi in generale, alzano di molto il suo apporto calorico. Comunque se ne sei proprio goloso  puoi mangiare una pizza margherita o una con mozzarella e verdure grigliate in sostituizione di un pasto intero, massimo un volta a settimana. ATTENTO!!! Se insieme alla pizza ordini pure supplì, bruschette, olive ascolane, birra, dolce, caffè a ammazzacaffè la tua dieta va direttamente in cucina a... farsi friggere.
Se vuoi approfondire di più questo argomento  leggi questo nostro interessante articolo con i consigli del dottor Piretta

Sei sazio di notizie? Allora con il tovagliolo pulisciti  bene… le orecchie e scopri di che pizza sei fatto.

1La tasca

Ripieghi la pizza con le mani prima di portarla alla bocca per non lasciar sfuggire nulla alla tua famelica bocca? Allora sei veramente una persona pratica, non sopporti fronzoli e inutili sprechi e pensi che sia meglio mangiare per vivere piuttosto che vivere per mangiare. Il cibo non è certamente una priorità per te.

2Il chirurgo della pizza

Smanetti come un pazzo con il coltello per tagliare la pizza nelle giuste proporzioni, con fette giuste giuste per la forchetta e la tua bocca? Allora hai un po’ l’istinto del martire. Ti sembra quasi giusto soffrire un po’ prima di regalarti un piacere. E infatti già ti vedo tagliare accuratamente i bordi della pizza, togliere i pezzettini di pasta bruciacchiata, aggiustare la mozzarella affinché sia distribuita bene dappertutto e poi, infine e finalmente, con la forchetta assaporare la tua “benedetta” pizza.

3Il mani...giatore di pizza

Consumi la pizza nel più pratico dei modi, con le mani e senza preoccuparti dei pezzi di pomodoro e mozzarella che si spargono in giro? Allora sei veramente uno che ama il relax, non giudichi te stesso e gli altri troppo severamente, vai un po’ dove di porta la corrente e ti piace vivere lentamente e in pace.

4Il portatore sano di coltello e forchetta

Anche di fronte a una succulenta pizza ti formalizzi e mangi composto con il coltello e la forchetta come se stessi mangiando un fagiano farcito?
Allora sei uno tutto ordine e organizzazione, sei scrupoloso e pulito e tendi a concentrarti su una cosa per volta. Ami poco le sorprese e ti piace vivere “scontatamente”

Patrizio Cecconi

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteConsigli per un barbecue perfetto
Articolo successivo10 ricette con il pomodoro
Faccio l'art director da molti anni e sono appassionato di alimentazione, benessere e fitness. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook di Melarossa e scrivo articoli in qualità di redattore sempre per il sito Melarossa.it