CONDIVIDI

Segui la ricetta di Melarossa del panettone all'olio di oliva! Potrai preparare il tuo panettone con ingredienti genuini e con l'olio d'oliva al posto del burro. Meno grassi, più salute e benessere.

Ingredienti:

  • 250 gr. di farina 00
  • 150 gr. di farina manitoba
  • 50 gr. di zucchero di canna
  • 70 gr. di olio EVO
  • 4 tuorli d’uovo
  • 160 gr. di acqua
  • 40 gr. di latte
  • 1 cucchiaino di sale
  • 3 cucchiai da colazione di miele
  • 70 gr, di uvetta
  • 70 gr. di cedro candito
  • 70 gr. di arancia candita
  • 4 albicocche secche (opzionali)
  • 1 bustina di vaniglina
  • scorza di limone
  • scorza di arancia
  • 20 gr. di lievito madre in polvere (oppure 6 gr. di lievito di birra fresco).

Utensili indispensabili: impastatrice planetaria; spatola in silicone; ferro da maglia o stecchini per spiedini; uno stampo per panettoni da 500 gr

Preparazione:

La sera prima prepara il lievito: sciogli 10 gr di lievito madre in polvere in 80 gr. di acqua leggermente tiepida e impasta con 150 gr di farina 00 in una coppa, oppure direttamente nella ciotola dell’impastatrice che userai per lavorare l'impasto.

Chiudi con la pellicola e lascia lievitare vicino ad una fonte di calore. In alternativa mettilo in forno al minimo in modalità statica per un minimo di 3 ore: in questo modo il panettone raddoppierà di volume.

Unisci al lievito tutti gli ingredienti contemporaneamente: 100 gr di farina 00 e 50 gr di farina manitoba, gli altri 10 gr di lievito madre sciolti in 80 gr di acqua tiepida, 2 tuorli, 35 gr di olio e infine 25 gr di zucchero.

Impasta alla velocità minima con la frusta a K. Dopo un paio di minuti ferma l’impastatrice e, con l’aiuto di una spatola, raccogli e mescola l'impasto che rimane attaccato ai bordi della ciotola. Impasta per altri 2 minuti e, se necessario, finisci a mano. Copri nuovamente con la pellicola e rimetti a lievitare in forno. Ancora 3 ore e l’impasto sarà raddoppiato.

Riprendi la ciotola e grattugia sull’impasto la scorza di un limone e quella di un’arancia. Aggiungi una bustina di vaniglina, lo zucchero, il cucchiaino di sale e i 3 cucchiai di miele. Unisci i 2 tuorli, 35 gr di olio, 40 gr di latte e gli ultimi 100 gr di farina manitoba. I

Impasta per qualche minuto sempre a velocità minima. Ferma e aggiungi l’uvetta, l’arancia, il cedro candito e le albicocche secche sminuzzate a dadini (se ti piacciono). Riavvia l’impastatrice al minimo e fai andare per gli ultimi 2/3 minuti. Il composto dovrà risultare elastico e umido.

Appoggia lo stampo per panettoni da 500 gr su una teglia da forno e con l’aiuto della spatola trasferisci al suo interno tutto il composto.  Con il forno al minimo, sempre in funzione statica, fai lievitare per circa 5 ore, fino a quando l'impasto non raggiunge i bordi dello stampo.

Togli lo stampo dal forno e alza la temperatura a 180°. Nella parte inferiore del forno sistema una teglia con 2 dita di acqua, per far sì che l’interno del panettone non secchi troppo. Fai cuocere per 30 minuti, poi abbassa la temperatura a 160° e continua la cottura per altri 15 minuti.

Verifica la cottura con uno stecchino: se esce asciutto, togli dal forno. Infila un ferro da maglia disinfettato nella parte inferiore del panettone. Appoggia il ferro tra le spalliere di due sedie in modo che il panettone resti sospeso a testa in giù. Questo processo evita che i canditi scendano verso il basso e che la cupola del panettone si sgonfi.

Una volta raffreddato, il panettone è pronto da gustare. Se non lo consumi subito, o se vuoi presentarlo infiocchettato oppure regalarlo, conservalo chiuso in un foglio di carta trasparente, come quelli che si usano per confezionare i cesti natalizi.

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteAlimenti con glutine: scopri tutti gli insospettabili
Articolo successivoPanettone senza glutine
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.