Home Dieta Dimagrire con la dieta Le dritte del nutrizionista per non ingrassare in inverno

Le dritte del nutrizionista per non ingrassare in inverno

CONDIVIDI
le dritte del nutrizionista per non ingrassare in inverno

Quando fa freddo è naturale mangiare di più: è il nostro corpo a chiederci più calorie per resistere alle basse temperature. Questo, però, non significa che devi abbandonarti alle tentazioni e mandare la sana alimentazione in letargo fino a primavera. Al contrario, l’inverno è proprio il periodo giusto per non ingrassare o meglio ancora iniziare la dieta, o non mollarla se la stai già seguendo: se cominci ora, avrai più chance di raggiungere il tuo obiettivo peso perché il tuo corpo avrà modo di abituarsi gradualmente al cambiamento.

In più, con tanto tempo a disposizione per la dieta, potrai dimagrire in salute e senza rischi e non dovrai fare sforzi last minute per entrare nel costume a giugno! Mangiare sano, inoltre, rinforza le tue difese immunitarie e ti aiuta a tenere lontani i malanni di stagione: un motivo in più per non esagerare a tavola!

Vuoi sapere cosa fare per non ingrassare in inverno?

  1. Il freddo ti rende pigro e sogni serate a mangiare e bere vino davanti al camino? Bevi tisane e prepara le nostre zuppe sane e leggere!
  2. Hai sospeso l’abbonamento in piscina e non ti va di andare a correre? La tua posizione preferita è stare comodamente seduto in poltrona? Niente scuse! Fatti un regalo anticipato per Natale e compra una cyclette per allenarti a casa.
  3. Le giornate sono più corte, la pioggia ti deprime e l’unica consolazione è il cibo? Esci da questo circolo vizioso e divertiti con gli amici.

Non sei ancora convinto?

Leggi i preziosi consigli di Luca Piretta, medico nutrizionista della SISA (Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione) per sapere le strategie per non ingrassare, ma anzi riuscire a dimagrire in armonia quest’inverno. Feste a parte, questo è il momento giusto per iniziare. Tu che ne dici?

Perché d’inverno si sente il bisogno di mangiare di più e più grasso?
La spiegazione più semplice è quella relativa al fatto che le basse temperature ambientali obbligano il nostro organismo ad un maggior dispendio energetico per garantire la temperatura corporea costante. Gli alimenti più calorici sono i grassi e forse per questo l’organismo tende a cercarli.

È vero che il metabolismo è rallentato d’inverno?
Non ci sono evidenze in questo senso.

Durante l’inverno, complici le festività, si tende a fare meno sacrifici e a lasciarsi più andare a tavola. Secondo te è più un problema fisiologico o psicologico?
Oltre alla necessità oggettiva di consumare più calorie per i motivi di cui abbiamo già parlato, intervengono anche delle motivazioni psicologiche e comportamentali ad aumentare i consumi. Le giornate più corte sono un fattore importante perché portano a passare più tempo in casa e questo facilità il consumo del cibo.

Il freddo è un fattore aggregante maggiore, per cui le persone tendono ad incontrarsi al bar per prendere un tè o una cioccolata (quasi sempre accompagnata da dolci) a differenza di quanto accade d’estate, quando gli incontri sociali si svolgono di più all’aria aperta o sono legati allo svolgimento di attività sportive. Inoltre le giornate più corte tendono ad accentuare i caratteri della personalità depressiva e la conseguente ricerca di azioni compensatorie gratificanti come il consumo del cibo sono più frequenti.

Fare la dieta d’inverno: è il periodo giusto?
Si. È il periodo giusto, non solo per compensare e limitare la naturale tendenza ad un maggiore apporto calorico, ma perché se si vuole essere in forma per l’estate successiva bisogna pensarci d’inverno e non fare le diete drastiche “last minute” (come purtroppo capita troppo spesso).

Ingrassare d’inverno è inevitabile?
No. Dato però che si tende a mangiare di più per far fronte ad una maggiore richiesta dell’organismo, si rischia di esagerare ed offrire all’organismo più di quanto ha bisogno.

Molte utenti ci scrivono che non riescono a bere acqua d’inverno né a mangiare frutta. Quali consigli puoi dare loro?
Effettivamente, a differenza di quanto capita d’estate, in inverno non si è invogliati a cercare alimenti freschi e dissetanti come la frutta (anche perché d’inverno è meno abbondante) e di conseguenza la nostre psiche si orienta verso alimenti caldi e più calorici.

Per affrontare bene l’inverno, di quali vitamine ha bisogno il corpo?
Tra le più necessarie c’è la vitamina D (contenuta in latte, uova, formaggi, pesce), perché il poco sole non riesce ad attivare la vitamina D attraverso la cute. Anche la vitamina C è molto importante per il ruolo trofico (di nutrimento) sulle mucose, sul collagene e sul corretto funzionamento del sistema immunitario (messo a  dura prova dall’attacco dei vari virus influenzali).

La vitamina A è più utile d’estate per la protezione dalla produzione dei radicali liberi conseguenza dell’esposizione solare. È importante però ricordare che una dose base di tutte le vitamine rimane necessaria e quindi è sempre valido il consiglio di mangiare frutta e verdura di vario tipo in abbondanza.

Puoi dare qualche consiglio ai nostri lettori per evitare di accumulare i famosi 3 chili invernali?
Per non ingrassare in inverno, è importante fare attività fisica razionalmente e limitare il consumo di zuccheri e grassi.

Commenti
CONDIVIDI
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.