Home Nutrizione Cibo e Salute Ritenzione idrica: i 10 cibi per sconfiggerla!

Ritenzione idrica: i 10 cibi per sconfiggerla!

CONDIVIDI
ritenzione-idrica-cibi-per-combatterla

Che tormento la ritenzione idrica! Poi d'estate anche peggio, perché il caldo provoca vasodilatazione e quindi un aumento del ristagno dei liquidi che, oltre a farti sentire le gambe pesanti, limitando così la tua voglia di movimento e libertà, è anche una delle cause per la comparsa della tanto odiata e temuta cellulite. Ma quali sono le cause di questo disturbo?

Innanzitutto è necessario chiarire come la ritenzione idrica sia una vera e propria malattia. Secondo la dottoressa Stefania Giambartolomei, gastroenterologo e medico nutrizionista della SISA (Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione)

la ritenzione idrica è un patologico accumulo di liquidi nello spazio extra cellulare, quindi interstiziale, in parte dovuto ad un drenaggio linfatico deficitario o all’ aumento del contenuto di sodio che, richiamando acqua, fa sì che si accumulino dei liquidi in eccesso

A peggiorare la situazione può esserci uno stile di vita poco sano: fumo, sedentarietà, troppo sale, scarsa idratazione e soprattutto una dieta squilibrata. Quindi cambiare le abitudini di vita scorrette e seguire una corretta alimentazione sono l'ABC per sconfiggere la ritenzione idrica.

L'ABC per sconfiggere la ritenzione idrica

A: comincia con l'assumere una giusta quantità d'acqua: berne almeno due litri al giorno stimola la diuresi e favorisce l'espulsione dei liquidi di troppo, contribuendo all'eliminazione di questo fastidioso disturbo.

B: devi muoverti: fare attività fisica infatti aiuta la circolazione anche a livello linfatico e questo si manifesta in tutti i distretti corporei, in modo particolare agli arti inferiori, limitando la ritenzione idrica alle gambe.

C: attenzione al sale! Devi ridurre l'apporto di sodio nella tua dieta, quindi evita cibi in scatola, affettati, formaggi e cibi troppo salati, preferendo alimenti freschi come frutta e verdura, in particolare quella ricca di potassio, minerale essenziale per la regolazione dei liquidi nell'organismo.

Gli 11 cibi per sconfiggere ritenzione e cellulite

Vuoi conoscere quali sono gli alimenti migliori da inserire nella tua dieta per sconfiggere la ritenzione idrica? Abbiamo scelto per te gli 11 super cibi che ti consentiranno di sbarazzarti di tutta l'acqua inutile che hai addosso e di sentirti più leggera proprio nei punti più strategici del tuo corpo, come gambe, pancia e glutei.

Ananas

L'ananas ti aiuta a sconfiggere la ritenzione idrica

Dissetante e drenante, perfetto per la stagione estiva. Contiene la bromelina, un enzima che digerisce le proteine e che lo rende un valido aiuto nel favorire la digestione e in caso di infiammazioniritenzione idrica e cellulite.

Consiglio: l'ananas perde la bromelina con il calore, quindi tutte le volte che l'ananas è cotto, come in torte o marmellate questo enzima si perde.

Anguria

L'anguria nella dieta contro la ritenzione idrica

Contiene il 95% d’acqua, ha pochissime calorie, fornisce molto potassio e ha spiccate proprietà idrofobe, cioè nemiche della ritenzione idrica. Inoltre contiene anche magnesio, e fosforo che ti aiutano a combattere l'afa e la spossatezza derivanti dal caldo.

Consiglio: meglio mangiare l’anguria a metà mattina o pomeriggio e non a fine pasto, perché diluisce i succhi gastrici e quindi rende più lenta e laboriosa la digestione.

Asparagi

Gli asparagi nella dieta contro la ritenzione idrica

Depurativi e diuretici aiutano ad eliminare il ristagno di liquidi nei tessuti. Grazie al glutatione, aiuta l’organismo a depurarsi, migliorando la sua capacità di contrastare i radicali liberi.

Consiglio: per l'elevato apporto di acidi urici, chi soffre di cistite o ha problemi renali dovrebbe mangiare asparagi con moderazione.

Cetrioli

I cetrioli, rimedio per la ritenzione idrica

Composto dal 96% acqua, è un ortaggio indicatissimo per la ritenzione idrica perché possiede proprietà depurative e rinfrescanti, grazie all’alto contenuto di sali minerali come potassio, fosforo, sodio e magnesio.

Consiglio: se non ti fa impazzire il sapore di questo ortaggio, puoi ovviare bevendo dell'acqua aromatizzata con una fettina di cetriolo. Sarà una bibita rinfrescante, energetica e super depurativa!

Cipolle

Le cipolle, ottimo rimedio contro la ritenzione idrica

Ricche di vitamine e di potassio, le cipolle svolgono un’azione diuretica sull’organismo. Inoltre sono utilissime per l’apparato urinario, poiché combattano moltissime infezioni.

Consiglio:  un grande vantaggio di questo alimento è quello di poter essere consumato, a piccole dosi, molto frequentemente. Cerca quindi di aggiungere le cipolle anche ad ogni pasto, crude in insalata o cotte per insaporire tutti i tuoi piatti.

Lattuga

La lattuga nella tua dieta contro la ritenzione idrica

Disseta, rinfresca, rimineralizza (contiene ferro, potassio e fosforo) ed è ricca di vitamine. Ha proprietà depurative ed antispastiche, analgesiche e sedative. Grazie al discreto contenuto di fibre, la lattuga è un naturale regolatore dell’organismo.

Consiglio: per le sue proprietà sedative e antispasmodiche, può essere usata in forma di decotto o centrifugato per alleviare gli stati di ansia ed irrequietezza, soprattutto nei bambini, o per trattare i disturbi del sonno e per calmare la tosse nervosa.

Mele

La mela combatte la ritenzione idrica

Le mele contengono una fibra molto utile alla salute e sono ricche di fitoestrogeni, degli isoflavoni che svolgono un’azione simile agli estrogeni femminili. Inoltre, grazie al potassio tiene sotto controllo la pressione e regola la diuresi, bilanciando il sodio e combattendo la ritenzione idrica.

Consiglio:  anche l’aceto di mele è perfetto per contrastare la ritenzione idrica e per eliminare l’acqua in eccesso. Sceglilo come condimento delle tue insalate per un aumentato effetto drenante!

Mirtilli

I mirtilli, ottimo rimedio nella dieta contro la ritenzione idrica

Favoriscono la riduzione dei liquidi in eccesso e contengono una quantità di antociani (classe di pigmenti idrosolubili appartenenti alla famiglia dei flavonoidi) che hanno un forte potere antiossidante e prevengono le cellule dall’attacco dei radicali liberi.

Consiglio: i mirtilli a colazione aiutano anche l'intestino. Prepara una composta casalinga ponendo in una pentola due manciate di bacche fresche, un cucchiaio di zucchero di canna e un poco di acqua: porta a bollore e fai raffreddare. Usa la composta sul pane per colazione: depura e sgonfia l’intestino.

Pomodori

I pomodori contro la ritenzione idrica

Per il suo alto contenuto di potassio, il pomodoro è tra gli alimenti più indicati per contrastare la ritenzione idrica o altri disturbi come la pressione arteriosa alta. E poi contrasta gonfiori, edemi, ristagni, elimina le tossine ed è ricco di vitamina C, che aiuta anche il metabolismo.

Consiglio: per il tuo aperitivo scegli un bel succo di pomodoro con del prezzemolo. Combatterai la ritenzione idrica e allo stesso tempo fornirai al tuo corpo tante altre sostanze che ti faranno vivere un'estate al top della forma!

Ribes

Vinci la ritenzione idrica con i ribes

Ricchi di vitamina C (in particolare modo quelli neri), vantano una discreta quantità di ferro e potassio e svolgono una buona azione diuretica e antinfiammatoria (soprattutto delle vie urinarie). Inoltre, possono avere degli effetti benefici per quanto riguarda la circolazione e la fragilità dei capillari.

Consiglio: il ribes nero può causare un aumento della pressione ed è perciò controindicato per chi soffre di ipertensione arteriosa.

Se inserisci questi 11 alimenti nella tua dieta, vedrai che la tua lotta contra la ritenzione idrica sarà più facile. Un'ulteriore aiuto può venire da tisane per combattere la cellulite, come quella all'anice, al carciofo, al finocchio, alla pislosella e al tarassaco, che puoi bere di sera o di giorno con qualche cubetto di ghiaccio.

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteSaldi estivi: ecco la lista dei desideri
Articolo successivoIndice di massa corporea: le differenze tra il vecchio e il nuovo
Ho cominciato la mia vita professionale come giornalista e sono iscritta all’Ordine dal 1995 come Pubblicista. Dopo diversi anni di esperienza nel settore della comunicazione (sia nell’organizzazione di eventi, sia come ufficio stampa), ho ripreso da qualche anno l'attività di giornalista e lavoro nella redazione di Melarossa, curando in particolare articoli su dieta, nutrizione e psicologia. Vista la mia innata curiosità verso gli esseri umani e le loro possibilità di sviluppo e miglioramento, ho scelto di diventare Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi a raggiungere obiettivi in linea con la loro natura.