Home Nutrizione Mangiar sano Come scegliere l’ananas perfetto

Come scegliere l’ananas perfetto

CONDIVIDI
come scegliere l'ananas perfetto

Non sai come scegliere l’ananas perfetto? E hai paura di acquistare un frutto con poco sapore? Allora la nostra guida fa proprio al caso tuo.
L’ananas
è senza dubbio il frutto esotico più amato dagli italiani e tra i più popolari al mondo. Ricchissimo di vitamina C, ha importanti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, aiuta la digestione e apporta benefici alle ossa. Se poi riesci ad individuare il più succoso e saporito quando fai la spesa, mangiare ananas diventa davvero una sana e piacevole abitudine.

Come scegliere l’ananas perfetto

Fino a qualche tempo fa la varietà Cayenne liscia dominava il commercio, mentre oggi il 90% del mercato è occupato dalla varietà Extra Sweet, che viene preferita perché ha una tenuta migliore, ottimale per il trasporto e un ciuffo più corto rispetto alla Cayenne, quindi è più pratica.

Poi c’è la varietà Queen Victoria, conosciuta comunemente come ananas baby: alcuni pensano che sia più dolce, ma in realtà ha caratteristiche di sapore del tutto analoghe alle altre (cambia solo la dimensione).

Come scegliere l’ananas di qualità

Due consigli fondamentali per riconoscere un buon ananas di qualità superiore: per prima cosa, preferisci i frutti trasportati per via aerea, che arrivano dal Paese di produzione al banco di vendita in sole 48 ore; poi, guarda da dove provengono e scegli in base ai tuoi gusti in termini di sapore: i frutti che arrivano dal Costa Rica sono i più dolci (grazie alle innovative tecniche di coltivazione utilizzate), mentre quelli di provenienza africana hanno un gusto leggermene più aspro e la polpa più croccante.

Fatti questi due controlli preventivi, aguzza la vista per riconoscere il frutto più succoso e maturo al punto giusto. Come capire se un ananas è maturo?
Il controllo visivo deve iniziare dal ciuffo (il termine esatto è corona), che deve essere di un bel verde brillante e non deve presentare parti secche o scure.

Dalla cima del frutto si passa ad esaminare il fondo: l’attaccatura del frutto (alla pianta) non deve risultare troppo secca o, peggio ancora, avere tracce di muffa. La buccia deve essere lucente e priva di rigonfiamenti, che indicano una sovra maturazione.

La cosa più importante da osservare sono le linee che demarcano le placche della buccia:

  • se sono verdi l’ananas è acerbo
  • se sono marroni l’ananas è troppo maturo

Il frutto è alla giusta maturazione se le linee in questione sono tra il giallo e l’arancio. Una volta a casa, apri l’ananas in due: se, nonostante tutte le valutazioni appena descritte ti sembrasse ancora acerbo, coprilo con della pellicola trasparente e tienilo a temperatura ambiente.

E adesso che hai scelto la tua ananas, cosa aspetti a prepararti un buon smoothie all’ananas, qui trovi la ricetta!

Commenti