Home Nutrizione Mangiar sano Frutta di stagione a Novembre

Frutta di stagione a Novembre

CONDIVIDI
la frutta di stagione a Novembre

Arance, cachi, mandarini, pere e uva: colori caldi per la frutta di stagione a Novembre. Tanti frutti che ti aiutano a fare il pieno di vitamine e a prepararti per l'inverno, rafforzando le tue difese immunitarie.

Vitamine, antiossidanti e sali minerali presenti nella frutta di stagione ti rendono più forte e si ripercuotono sulla salute generale dell'organismo. La pelle è la prima a mostrare gli effetti del consumo regolare di arance e cachi, ad esempio, perché beneficia dell'apporto vitaminico e di antiossidanti di questa frutta.

Ricorda di mangiare almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura e di preferire sempre prodotti freschi e di stagione: l’alimentazione è fondamentale per prevenire i malanni di stagione e la depressione legata ai cambi di stagione.

Scopri tutte le proprietà nutritive e terapeutiche della frutta di stagione a Novembre!

1Arance

Calorie: 47 ogni 100 gr.

Proprietà nutrizionali: ricchissime di vitamina C, ma anche di A e B. Sono composte per l’86% di acqua.

Proprietà terapeutiche: rafforzano il sistema immunitario, prevengono i disturbi cardiovascolari, sono ottimi antiossidanti e aiutano a combattere l’anemia.

2Castagne

Calorie: circa 200 calorie ogni 100 grammi di prodotto

Proprietà nutrizionali:

Ricche di vitamina A, B1 (tiamina), B2, B3,B5, B6, B9, B12, C e D, di minerali (sodio, calcio, fosforo, magnesio, ferro, potassio, zinco, rame e manganese). E poi aminoacidi, tra cui acido aspartico, acido glutammico, arginina, alanina, glicina, leucina, prolina, serina e treonina.

Proprietà terapeutiche:

Aiutano il regolare funzionamento dell'intestino, rafforzano i muscoli e il tessuto nervoso. Il loro consumo è particolarmente indicato nei periodi di forte stanchezza, in casi di convalescenza e durante la gravidanza. Anche perché alcune ricerche hanno dimostrato che mangiare castagne aiuta a prevenire la comparsa di diverse malattie del feto.

3Kaki o Cachi

Calorie: 65-70 Kcal per 100 gr

Proprietà nutrizionali: ricchi di carotenoidi (vitamina A) e vitamina C, acqua, potassio e zuccheri (è composto per il 18% di zuccheri). Devono essere consumati con moderazione, soprattutto in una dieta ipocalorica.

Proprietà terapeutiche: rendono più forti le difese immunitarie, favoriscono la ricrescita dei tessuti e delle mucose dopo gli attacchi del raffreddore. Frutti molto energetici, i cachi sono dei ricostituenti naturali che stimolano e rafforzano il sistema immunitario.

4Kiwi

Proprietà nutrizionali: è tra i frutti con più alto contenuto di vitamina C, anche più del limone e dell’arancia. Ricco di sali minerali (in particolare di potassio e magnesio), il kiwi rinfresca, disseta e regola la funzionalità cardiaca e la pressione arteriosa.

Proprietà terapeutiche: grazie alla notevole quantità di fibre, il kiwi è un rimedio naturale contro la stitichezza, perché favorisce il transito intestinale. Riduce l’anemia e facilita l’assorbimento del ferro.

5Mandarino

Calorie: 44 kcal per 100 grammi

Proprietà nutrizionali: il mandarino è costituito per circa l'81% di acqua e contiene potassio (210 mg), calcio (31 mg), fosforo (19 mg), sodio (1 mg), ferro (0.3 mg), vitamina C (circa 40 mg ogni 100 gr rispetto ai 50 mg delle arance), vitamina A (18 mcg) e vitamine del gruppo B (vitamina B1: 0.08 mg, vitamina B2: 0.07 mg, vitamina B3: 0.3 mg). E' un frutto ricco di zuccheri, quindi è meglio non eccedere con il consumo.

Proprietà terapeutiche:

  • il mandarino aiuta a rafforzare il sistema immunitario
  • l'alta percentuale di fibre lo rende un prezioso alleato per la regolarità del nostro intestino
  • è rimineralizzante e ha proprietà toniche
  • grazie alla vitamina P, favorisce la diuresi e contrasta la ritenzione idrica
  • il bromo che contiene è un sedativo per il sistema nervoso, aiuta a rilassarsi e concilia il sonno
  • secondo alcuni ricercatori del National Institute of Fruit Tree Science, il mandarino avrebbe proprietà antitumorali: un bicchiere di succo al giorno ridurrebbe il rischio di sviluppare il tumore al fegato.

6Mele

Proprietà nutrizionali: la mela contiene circa 40 calorie per 100 grammi.
E' un frutto costituito per l'85% da acqua ed è tra la frutta di stagione a novembre più mangiata da adulti e bambini. Contiene vitamine A, B1, B2, C e PP. Poi sali minerali e oligoelementi come calcio, cloro, ferro, rame, magnesio, zolfo, potassio, fosforo. Nella mela c'è anche la pectina, che aiuta ad abbassare il tasso di colesterolo nel sangue.

Proprietà terapeutiche:

  • grazie al contenuto di pectina, svolge un'azione depurativa e aiuta l'organismo a liberarsi dalle tossine
  • secondo alcune ricerche, il decotto di mela aiuterebbe contro i problemi di insonnia
  • le sostanze contenute nella buccia (triterpenoidi) contrasterebbero la comparsa di alcuni tumori (fegato, colon e seno)
  • favorisce il corretto funzionamento delle vie respiratorie
  • previene inoltre le malattie cardiache, prima fra tutti l'infarto e l'ictus, come dimostra uno studio recente dell'Università di Oxford svolto su un gruppo di cinquantenni in Gran Bretagna e pubblicato sul British Medical Journal
  • è ricca di fitonutrienti che aiutano a prevenire malattie celebrali come l'Alzheimer ed il morbo di Parkinson.

Come sceglierle e conservarle: è consigliato acquistare le mele che al tatto risultano sode e non presentano ammaccature o incavi. Se sono mature, devo essere conservate in un luogo fresco, senza ammucchiarle una sull'altra.

Come consumarle?
Le mele sono un frutto che si presta a svariati utilizzi. Sono buone sia crude che cotte, al forno o per insaporire gli arrosti. Possono essere utilizzate per preparare confetture, succhi, aceti e come ingredienti per le torte.

La mela in cosmesi: l'aceto di mele, ricco di oligoelementi e sali minerali come potassio, calcio, fosforo, zolfo, aiuta a tonificare la pelle ed a riequilibrarne l'acidità naturale, rendendola setosa e morbida.
Rimedio naturale per levigare le rughe: taglia a pezzetti una mela dopo averla cotta in mezzo bicchiere di latte. La mela cotogna, più delle altre, aiuta a contrastare l'invecchiamento della pelle, idratandola e ammorbidendola.
Per pelli secche e spente è indicata una maschera a base di mele grattugiate e yogurt.

7Pere

Calorie: 100 gr di prodotto contengono circa 35 kcal

Proprietà nutrizionali: è un frutto ricco di vitamine del gruppo B e sali minerali, e contiene anche molte fibre. Una sola pera assicura il 16% delle fibre di cui il corpo necessita ogni giorno.

Proprietà terapeutiche:

  • aiuta in caso di intestino pigro e stipsi, in quanto facilita il regolare transito intestinale
  • contrasta l'artrite, la gotta ed è indicata in caso di stanchezza psicofisica
  • la pera è ricca di sorbitolo, sostanza che favorisce la digestione e svolge un'azione benefica sui denti.

Le diverse qualità: esiste una grande varietà di pere. Più di 5000, diverse per forme, colori e gusto: tutte rientrano tra la frutta di stagione a Novembre.
Le più diffuse sono:
- pera Abate, la varietà con il più alto contenuto di antiossidanti
- pera Williams, particolarmente ricca di fibre, soprattutto pectina, indicata in caso di intestino pigro
- pera Kaiser, la più ricca di sali minerali. Ha proprietà rigeneranti ed anzi stanchezza
- pera Decana, ricca di potassio e fibre, stimola la diuresi ed ha proprietà disintossicanti

Come sceglierla e conservarla: le pere hanno la strana caratteristica di non cambiare colore quando sono mature. Come sapere, allora, se è il momento giusto per mangiarle? Semplicissimo: basta premere leggermente il pollice sulla polpa: se è morbida, la pera è pronta da gustare. Se sono ancora acerbe, mettile in una busta di carta scura e lasciale a temperatura ambiente. In genere maturano in 2 o 3 giorni.

In cucina: le pere hanno molti usi in cucina: possono essere mangiate crude, da sole o in una bella macedonia, o magari accompagnandole con del formaggio. Oppure preparale lesse, al forno o sotto forma di marmellata, sciroppi, gelatine e perfino di liquore, il sidro.

Alleati di bellezza: la pera svolge un'azione antirughe. Ecco come preparazione in maniera semplice e veloce una maschera a base di pera: frulla una pera matura e aggiungi il succo di un limone e un cucchiaio di argilla. Applica il composto sul viso, lascialo in posa per 15 minuti e poi sciacqua con acqua tiepida. Infine tampona la pelle del viso con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua di calendula.

 

 

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteVerdura di stagione a Novembre
Articolo successivoDormire bene per essere più bella
Dottoressa in editoria e giornalismo, collaboro con Melarossa occupandomi della rubrica di moda curvy, con una posta dedicata, della rubrica di bellezza, di quella dei testimonial e della pagina Instagram di Melarossa. Scrivo articoli anche per altre sezioni del sito, insomma scrivo, scrivo e adoro farlo. Mi piace uscire, viaggiare, fare shopping, leggere, bere e mangiar bene, insomma tutto ciò che ruota intorno allo star bene con se stessi e con gli altri.