Vivere da soli e fare la dieta

Quando viviamo da soli e seguiamo una dieta, non sempre il problema principale è quello di non essere fedeli al proprio regime alimentare. Anzi, spesso capita che si mettano in atto restrizioni eccessive al nostro menù quotidiano.

Mangiare troppo poco produce come conseguenza uno stato fisico non del tutto attivo e questo stimola delle preoccupazioni, di tipo ansioso, a volte adeguate, forse a volte meno, che condizionano in modo importante la nostra vita.

In questo caso è importante rivolgersi ad un nutrizionista che consigli un programma alimentare non eccessivamente restrittivo, in modo da perdere peso in maniera equilibrata. Si può utilizzare il programma gratuito di melarossa che risulta essere molto efficace e dà risultati tangibili. È una dieta molto ben equilibrata e costruita sull’esigenze personali del singolo utente.

Se il problema dovesse proseguire anche mangiando in modo più regolare, sarà il caso di lavorare sul disturbo d’ansia.

Last Update: 17 Aprile 2020  

Floriana Ventura  Psicologia
Floriana Ventura

Floriana Ventura

Psicologa clinica e psicoterapeuta, ho frequentato la scuola di specializzazione quadriennale conseguendo il titolo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Mi occupo del benessere psicologico, di gestione del peso corporeo e degli ostacoli psicologici collegati ad esso, della sfera dei disturbi d’ansia e degli attacchi di panico, ma anche di problemi legati all’insonnia. Per Melarossa rispondo alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Related Posts