Ossessionata dal ghiaccio come cibo, che significa

L’ingestione continuativa di sostanze non alimentari, compreso il ghiaccio, è attribuibile ad un disturbo denominato “picacismo”, che può svilupparsi dai 2 anni di vita in poi. A volte è associato a importanti carenze di ferro. In altri casi rientra nella categoria dei disturbi psicologici e/o psichiatrici. In questi casi è importante rivolgersi al tuo medico di base che valuterà se è il caso di fare un consulto specialistico.

Last Update: 11 Maggio 2020  

Floriana Ventura  Psicologia
Floriana Ventura

Floriana Ventura

Psicologa clinica e psicoterapeuta, ho frequentato la scuola di specializzazione quadriennale conseguendo il titolo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Mi occupo del benessere psicologico, di gestione del peso corporeo e degli ostacoli psicologici collegati ad esso, della sfera dei disturbi d’ansia e degli attacchi di panico, ma anche di problemi legati all’insonnia. Per Melarossa rispondo alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Related Posts