Smania di mangiare quando rientro a casa. Come affrontarla?

Nel momento in cui si torna dal lavoro ci si concede qualche emozione anche dolorosa come la frustrazione, la tristezza, la rabbia. Spesso si sente di non avere gli strumenti per sostenerla, per cui l’unica soluzione sembra il cibo che, a suo modo, libera endorfine e tranquillizza.

Ma questa non è la soluzione, anzi, getta l’individuo in un circolo vizioso di sensi di colpa e rabbia che spingono a mangiare ancora per trovare sollievo. Non se ne esce. La soluzione sta nell’imparare a rispondere alle emozioni dolorose in modo adeguato e non attraverso il cibo.

Last Update: 26 Aprile 2020  

Floriana Ventura  Psicologia
Floriana Ventura

Floriana Ventura

Psicologa clinica e psicoterapeuta, ho frequentato la scuola di specializzazione quadriennale conseguendo il titolo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Mi occupo del benessere psicologico, di gestione del peso corporeo e degli ostacoli psicologici collegati ad esso, della sfera dei disturbi d’ansia e degli attacchi di panico, ma anche di problemi legati all’insonnia. Per Melarossa rispondo alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Related Posts