Annuncio pubblicitario

Mangiare fino a stare male. Come intervenire?

Mangiare fino a stare male è una difficoltà legata all’area dell’alimentazione incontrollata. Ciò a cui non si fa  riferimento sono le situazioni e le emozioni che precedono il momento in cui ci si abbuffa: è molto importante diventare più consapevole di quello che succede poco prima dell’abbuffata  e cercare di identificare quali sono i pensieri e le emozioni che portano a mangiare in eccesso.  Se si fa questo esercizio, è più facile scoprire che le abbuffate si presentano sempre più o meno sempre in seguito a gli stessi tipi di accadimenti sia di tipo cognitivo che emotivo.

Una volta capiti e riconosciuti,  bisogna trovare una soluzione alternativa che non contempli il cibo, ma che sollevi da quel malessere. Ad esempio, scaricare tutta l’adrenalina facendo dell’attività fisica o dando pugni ad un cuscino o sbattendo i piedi a terra. Sembreranno suggerimenti strani ma sono il modo più coerente per liberarsi della rabbia perché il cibo non risolve nulla. Anzi, fa sentire ancora peggio.

Last Update: 26 Aprile 2020  

Floriana Ventura  Psicologia

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Floriana Ventura

Floriana Ventura

Psicologa clinica e psicoterapeuta, ho frequentato la scuola di specializzazione quadriennale conseguendo il titolo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Mi occupo del benessere psicologico, di gestione del peso corporeo e degli ostacoli psicologici collegati ad esso, della sfera dei disturbi d’ansia e degli attacchi di panico, ma anche di problemi legati all’insonnia. Per Melarossa rispondo alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario