Problemi di peso e famiglia aggressiva. Come affrontare la situazione?

Il ruolo primario dei genitori, ma anche di amici e parenti in generale, dovrebbe essere quello di aiutare il soggetto a costruire una sana e solida autostima. Se questo non avviene, è molto difficile affrontare un problema come quello della perdita di peso.

In una situazione anomala, in cui il soggetto viene aggredito o stressato per la questione dei kg in più, è importante riuscire a prendere le distanze dalle parole che riceve. I chili in più possono essere un problema per la salute, ma non tolgono niente al soggetto come persona, al suo valore personale.

Dopo di che, se le aggressioni dovessero continuare, bisogna cercare di rendersi indipendenti e autonomi il prima possibile, in modo da poter trascorrere meno tempo con loro e così ascoltare i giudizi a piccole, piccolissime, minime dosi. Ma soprattutto il soggetto deve ripetersi: IL MIO VALORE NON DIPENDE DAL PESO, e non può essere un loro problema.

Last Update: 9 Maggio 2020  

Floriana Ventura  Psicologia
Floriana Ventura

Floriana Ventura

Psicologa clinica e psicoterapeuta, ho frequentato la scuola di specializzazione quadriennale conseguendo il titolo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Mi occupo del benessere psicologico, di gestione del peso corporeo e degli ostacoli psicologici collegati ad esso, della sfera dei disturbi d’ansia e degli attacchi di panico, ma anche di problemi legati all’insonnia. Per Melarossa rispondo alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Related Posts