Annuncio pubblicitario

Cibo ed elaborazione lutto

L’esperienza del lutto è spesso dolorosa e inaspettata. Subito dopo la perdita, si vive spesso un periodo in cui si mescoleranno emozioni diverse, l’incredulità, la rabbia, la tristezza, tutte facenti parte del processo di elaborazione del lutto che ci si trova ad affrontare.

Anche il senso di colpa può essere una delle emozioni presenti, ma colpisce quando questo sentimento si collega al cibo. Probabilmente è questo il punto, ci sentiamo in colpa perché noi siamo vivi, mentre la persona che abbiamo perso purtroppo, no. Ma non è colpa nostra, non è nostra responsabilità.

Mangiare equivale a vivere e tutti hanno il diritto di continuare a vivere, sapendo che, se si è credenti, la persona cara sarà serena se ci vedrà felici e in salute, non il contrario.

È necessario dunque provare a prendere la giusta motivazione da questo pensiero, ricordando che abbiamo bisogno del tempo necessario per metabolizzare questa perdita e cominciare a stare meglio.

Last Update: 17 Aprile 2020  

Floriana Ventura  Psicologia

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Floriana Ventura

Floriana Ventura

Psicologa clinica e psicoterapeuta, ho frequentato la scuola di specializzazione quadriennale conseguendo il titolo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Mi occupo del benessere psicologico, di gestione del peso corporeo e degli ostacoli psicologici collegati ad esso, della sfera dei disturbi d’ansia e degli attacchi di panico, ma anche di problemi legati all’insonnia. Per Melarossa rispondo alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario