Annuncio pubblicitario

Come aiutare qualcuno che ha problemi con il cibo?

Aiutare qualcuno a rendersi conto che ha un problema non è mai facile. Soprattutto se si tratta di rapporti stretti, come un familiare o l’amico di una vita. In questo caso, infatti, subentrano dinamiche già instaurate che possono prendere il sopravvento sul problema in sé.

Il punto è che solo il soggetto in prima persona può attivarsi per risolvere, o almeno cominciare ad affrontarle il problema. Conoscere i rischi che si corrono se non si tiene uno stile alimentare adeguato non sempre è sufficiente. Se la situazione si trascina da un po’ diventa ancora più complessa: è sempre possibile che dietro ci siano altri problemi, legati ad esempio a un possibile stato depressivo.

Solo nel momento in cui sarà il soggetto in persona a contattare un nutrizionista per perdere peso e prendersi cura di se, inizierà ad avere la consapevolezza del percorso da intraprendere. Solo in questo modo potrà intravedere un cambiamento. Quello che noi possiamo fare è semplicemente spronare il soggetto in questione, presentandogli i rischi gravi che corre se continua su questa strada.

Last Update: 27 Aprile 2020  

Floriana Ventura  Psicologia

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Floriana Ventura

Floriana Ventura

Psicologa clinica e psicoterapeuta, ho frequentato la scuola di specializzazione quadriennale conseguendo il titolo Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Mi occupo del benessere psicologico, di gestione del peso corporeo e degli ostacoli psicologici collegati ad esso, della sfera dei disturbi d’ansia e degli attacchi di panico, ma anche di problemi legati all’insonnia. Per Melarossa rispondo alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.