Come gestire la dieta se si è intolleranti al nikel e al lattosio?

Grazie al servizio Sostituzione piatti (che trovi direttamente nella tua pagina Mymelarossao nella tua app) e alla guida ABC delle sostituzioni si possono fare le modifiche alla dieta cambiando gli alimenti che non sono consentiti per via delle intolleranze.

Bisogna però valutare con il proprio medico curante il grado di intolleranza per non rischiare di eliminare cibi (come il latte) importanti per la corretta alimentazione. Spesso, infatti, le intolleranze presentano delle fasi acute che poi, sospendendo gli alimenti “incriminati”, possono regredire. A quel punto si può provare a inserire gradualmente e lentamente i cibi per permettere all’organismo di digerirli e assimilarli correttamente.

Last Update: 20 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Patologie
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Related Posts