È possibile seguire una dieta ricostituente e povera di scorie?

Bisognerebbe capire cosa si intende per “scorie”. Una dieta sana, varia ed equilibrata (che preveda il giusto bilanciamento di carboidrati, proteine e grassi, oltre le 5 porzioni al giorno suggerite di frutta e verdure) può aiutare a equilibrare livelli di glicemia e lipidi nel sangue, oltre ad apportare un buon contenuto di fibre che aiutano a “espellere” quel che può essere nocivo per l’organismo.

Per il ferro basso possiamo suggerire l’inserimento di carne bianca un paio di volte a settimana e, una volta a settimana, carne rossa (meglio se fegato bovino o carne equina, perché particolarmente ricchi di ferro ben assimilabile), da alternare a pesce, uova e formaggi.

Consigliamo comunque di consultare il proprio medico per consigli mirati sul caso specifico.

Last Update: 20 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Patologie
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Related Posts