Annuncio pubblicitario

Dieta e glicemia alta: quanto zucchero è possibile concedersi?

Gli zuccheri semplici sono sicuramente un’ottima fonte di energia immediata che crea però dei picchi glicemici intensi e di breve durata. Per questo, in genere e, a maggior ragione, durante una dieta ipocalorica, sono consigliati gli zuccheri composti (i carboidrati), che hanno un rilascio più lento e garantiscono all’organismo un’energia di più lunga durata. Nel caso in cui la glicemia sia sopra la norma, sarebbe meglio evitare lo zucchero (così come altri zuccheri semplici). Il consiglio è quello di parlarne col proprio medico o diabetologo e valutare con lui la frequenza con cui è possibile concedersi zuccheri semplici, in modo da rimodulare, se necessario, la dieta ricevuta riducendone le quantità.

Last Update: 21 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Patologie

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario