Esiste una dieta specifica contro la fame da cortisone?

Se per motivi medici si è costretti ad assumere ormoni che aumentano il senso di fame o il peso come il cortisone, non è detto che si debba rinunciare al dimagrimento. Gli ormoni hanno spesso un effetto sulla fame, sulla ritenzione idrica e sulla difficoltà a dimagrire, quindi a volte si verificano i cosiddetti attacchi di fame. Questi ultimi però possono essere contenuti con cibi ricchi di fibre, come verdure fresche, crude e scondite (da sgranocchiare come spuntini). Questi alimenti hanno anche il vantaggio di avere un buon apporto di vitamine e sali minerali. 

Riguardo la dieta ideale è sempre quella sana, varia ed equilibrata. È consigliabile seguire le regole della sana alimentazione avendo un buon equilibrio in tutti i nutrienti (50-55% dell’energia derivante dai carboidrati, 20-25% dalle proteine, 20-30% dai grassi). I pasti dovrebbero essere tre durante la giornata con spuntini a base di frutta e verdura. Lo stile di vita deve essere attivo. Indispensabile limitare gli alcolici e abolire il fumo per attenuare molti disturbi. È importante comunque valutare la dieta col medico curante che potrà calibrare anche le cure.

Last Update: 23 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Patologie
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Related Posts