Consigli per dieta con valori bassi di ferro e ferritina

La nostra dieta è sana, varia ed equilibrata e soddisfa le esigenze nutrizionali di macro e micro nutrienti. È sempre opportuno quando ci sono carenze consultarsi col proprio medico curante che, conoscendo il completo quadro clinico, è l’unico che può dare dei consigli mirati. 

In via generale possiamo consigliare un aumento del consumo di prodotti proteici, specie la carne e le uova (le pezzature a maggior contenuto di ferro sono il fegato, la carne rossa e quella di cavallo). 

Prezzemolo e vitamina C aiutano l’assimiliazione del ferro, quindi condire la carne con limone e prezzemolo può essere vantaggioso.

Last Update: 23 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Patologie
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Related Posts