Cosa mangiare per curare un’amenorrea scatenata da una dieta severa?

Se si mangia in modo sano, vario ed equilibrato (garantendosi il giusto fabbisogno calorico e di nutrienti) non si corre il rischio di ingrassare, specie se si continua a essere attivi. In generale, va bene a ridurre i cibi maggiormenti grassi, tenendo a mente che l’olio, specie quello extravergine di oliva, è un grasso importante per l’organismo, quindi non va ridotto troppo.

I grassi omega-6 (contenuti, ad esempio, nell’olio d’oliva e nella frutta secca) e quelli omega-3 (contenuti nel pesce) aiutano molte funzioni metaboliche e sono “positivi” per l’organismo.

Riguardo al ciclo, ci vorrà un po’ di tempo e pazienza, ma tornerà. Il suggerimento è di parlare con un ginecologo per ulteriori chiarimenti sul caso specifico.

Last Update: 20 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Patologie
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Related Posts