Ritenzione idrica: come ridurla con l’alimentazione?

Una dieta sana, varia ed equilibrata è quella più adatta a contrastare la ritenzione idrica. È importante, quindi, seguire un regime alimentare che preveda, in alternanza, carni magre, pesce, 2 uova a settimana, 1 porzione di formaggio a settimana, oltre a carboidrati, grassi da condimento (meglio se olio extravergine di oliva) e cinque porzioni al giorno tra frutta e verdura. È poi essenziale bere circa 1,5 litri di acqua al giorno e avere uno stile di vita attivo. Sicuramente il sale (e i preparati a base di sodio) devono essere ridotti al minimo, come sono da limitare formaggi stagionati e insaccati. È essenziale anche fare attenzione al sale nascosto, ovvero a quello che molti alimenti possono contenere per esigenze di conservazione.

Last Update: 21 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Patologie
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Related Posts