Infermiera con turno notturno: come gestire i pasti della dieta?

  1. Home
  2. Wiki di Melarossa
  3. Perdere peso
  4. Dubbi sulla dieta Melarossa
  5. Infermiera con turno notturno: come gestire i pasti della dieta?

Dal punto di vita calorico o nutrizionale non c’è differenza se gli alimenti vengono assimilati di giorno o di notte. Il lavoro notturno, nel portare avanti una dieta, è più che altro demotivante dal punto di vista dell’organizzazione. Per questo, se si lavora di notte, bisognerebbe riuscire a spostare alle ore di veglia gli alimenti previsti dal menu per non avere mai cali di energia o fame eccessiva che, specie la notte, possono portare a mangiare zuccheri semplici (carboidrati e dolci), aggravando molto l’apporto calorico. Sgranocchiare verdure crude e scondite è possibile senza limitazioni: carote, pomodori, finocchi hanno un ottimo potere saziante oltre a fornire vitamine e sali minerali.

Commenti

Questo articolo è stato utile?

Articoli correlati

Commenti