Annuncio pubblicitario

Come gestire il sovrappeso causato da stati di ansia?

È un atteggiamento molto comune sfogare sul cibo problemi che, di nutrizionale, hanno ben poco. Noi possiamo fornire consigli generali, ma la motivazione è necessario trovarla dentro di sé. Dopo trauma forte non bisogna punire il proprio corpo; anzi, è necessario prendersi ancora più cura di se stessi. 

Può aiutare darsi delle regole con il cibo: orari da rispettare (in modo da evitare i fuori pasto), alternanza dei cibi (se a pranzo si mangia il primo a cena è meglio scegliere il secondo, e variare tra diversi tipi di cereali, carne, pesce ecc.). Insomma, bisogna far diventare il cibo protagonista della sana alimentazione e non una valvola di sfogo. 

Quando si ha voglia di mangiare, sarebbe meglio “distrarsi” con un’attività alternativa: fare una telefonata, uscire a fare una passeggiata, andare dal parrucchiere, gratificarsi in altro modo, per non unire sensi di colpa all’ansia e paura.

Last Update: 29 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Domande Sul Dimagrimento

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario