Come fare quando si segue una dieta ma non si vedono i risultati sperati?

È vero che fare sacrifici senza vedere risultati può essere demoralizzante, ma non ci si deve concentrare solo sulla perdita di peso. Intraprendere una sana alimentazione fa prima di tutto stare bene l’organismo, disintossicandolo da un eccesso di grassi e zuccheri semplici.

Se poi si unisce uno stile di vita attivo si stimola anche la secrezione di endorfine, i cosiddetti ormoni del buonumore, che aiutano una stabilità emotiva.

Va anche sottolineato che i chilogrammi sono solo uno dei fattori che dimostrano la perdita di peso. Il peso è, infatti, la risultante di tanti fattori (massa magra, massa grassa, eventuali gonfiori, livelli idrici ecc.). Se non diminuisce, non significa che non si stia perdendo grasso (diminuire il quale è lo scopo della dieta).

Ad esempio, se si unisce alla dieta una discreta attività fisica, la massa grassa potrebbe essersi modificata in massa magra che, paradossalmente, pesa di più (nel senso che, a parità di peso, la massa magra occupa 1/3 dello spazio che occupa la massa grassa). Quindi, anche se l’ago della bilancia non si sposta, il corpo appare più snello.

Last Update: 28 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Domande Sul Dimagrimento
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Related Posts