Annuncio pubblicitario

È possibile aumentare l’apporto proteico della dieta?

Una dieta sana deve essere sempre bilanciata e prevedere che l’apporto energetico derivi quotidianamente per circa il 50% dai carboidrati, per il 20-25% da proteine e per il 20-30% da grassi (oltre le cinque porzioni di frutta e verdura raccomandate). Aumentare l’apporto proteico, a lungo andare, può avere effetti collaterali, specie se la dieta è ipocalorica, visto che l’organismo, in carenza di carboidrati, tende a “consumare” anche il tessuto muscolare. Inoltre un eccesso di proteine animali, che non si smaltiscono facilmente, può creare disturbi epatici e renali, specie nel lungo periodo. Il nostro suggerimento è quindi di continuare con una dieta bilanciata in macro e micro nutrienti.

Last Update: 29 Aprile 2020  

Eleonora Sarmi  Domande Sul Dimagrimento

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario