Braccia più robuste rispetto al corpo pur essendo normopeso, come mai?

  1. Home
  2. Wiki di Melarossa
  3. Perdere peso
  4. Domande sul dimagrimento
  5. Braccia più robuste rispetto al corpo pur essendo normopeso, come mai?

L’adipe in eccesso ha la tendenza a localizzarsi in particolari distretti corporei, che in generale rappresentano i punti più critici da tonificare. Con la menopausa questo fenomeno s’intensifica ancora di più.

Le braccia sono una delle classiche zone da considerare un po’ più problematiche e difficili da modificare, data la presenza di alcune fasce muscolari in genere poco stimolate durante le attività quotidiane, e che necessitano di adeguato allenamento per diventare più toniche. È necessaria volontà e costanza per raggiungere l’obiettivo prefissato. Nonostante il peso corporeo sia nella norma, tale condizione è probabilmente causata dall’inattività fisica protratta per un lungo periodo.

Lo sport permette di bruciare calorie e di “costruire” massa magra o muscolare, che rende i tessuti corporei più tonici e sodi. Per migliorare questa condizione si possono svolgere esercizi indirizzati proprio su quei distretti anatomici. Il nuoto è scuramente uno degli sport più adatti in questa condizione, poiché permette di allenare le fasce muscolari “più deboli”. Ci si può rivolgere al trainer della palestra frequentata o anche consultare il nostro sito www.Melarossa.it, dov’è presente un articolo specifico su tale argomento. Oltre all’attività è importante continuare a seguire un regime alimentare equilibrato e vario e a mantenere il proprio corpo ben idratato. La pelle delle braccia, infatti, è già molto sottile: se non si beve adeguatamente (circa 2 litri/die) e non viene idratata quest’area del corpo (ad esempio con degli oli o creme), con il tempo, perderà ulteriormente di tonicità ed elasticità.

Questo articolo è stato utile?

Articoli correlati