Annuncio pubblicitario

La pizza può essere inserita nella dieta? E come bilanciare gli altri pasti?

La pizza al piatto può essere inserita nella dieta in sostituzione di una cena: il consiglio è sceglierne una tipologia non troppo “ricca” ed evitare antipasti o bevande alcoliche o gassate (ciò non toglie che saltuariamente una birra piccola possa essere bevuta, perché piccoli sgarri, all’interno di un’alimentazione sana e varia, non compromettono il regolare dimagrimento). Il giorno successivo a quello in cui si mangia la pizza, è consigliabile fare un pranzo a base di insalata e tonno, o carne o pesce magro con verdure. Poi, la dieta può essere ripresa con regolarità, senza variazioni al menu e senza preoccuparsi se ci si sente più gonfi: la pizza è un alimento ricco di sale e può provocare un po’ di ritenzione idrica (che può far aumentare il peso anche di uno o due chili), il regolare drenaggio, però, riporta il peso nella norma nel giro di poche ore o giorni.

Last Update: 6 Maggio 2020  

Eleonora Sarmi  Alimenti E Calorie

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Eleonora Sarmi

Eleonora Sarmi

Laureata in Scienze dell’alimentazione, sono esperta di sicurezza alimentare e nutrizione, con un focus specifico sull’aspetto medico. Ho diverse esperienze di intership come nutrizionista, in particolare presso il “Ruaraka Uhai Neema Hospital”, Nairobi (Kenya). Per Melarossa mi occupo soprattutto degli approfondimenti che riguardano gli alimenti.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario