Come aiutare un bambino con un principio di tic?

Per primo la voglio tranquillizzare su un aspetto: i tic nei bambini si manifestano proprio intorno ai 6-7 anni in modo graduale e progressivo per poi a volte (ma non sempre), scomparire e risolversi in maniera spontanea.

La prima cosa da fare è tenere in osservazione tali tic senza però focalizzare tutta l’attenzione su di essi in quanto tale atteggiamento potrebbe risultare anche di ostacolo per la loro risoluzione. Monitorarli in maniera “discreta” senza farsi prendere adesso da inutili preoccupazioni.

Se dovessero accentuarsi o protrarsi per un tempo prolungato, le consiglierei di rivolgersi in prima battuta al pediatra il quale la potrà aiutare (attraverso esami diagnostici prescritti da lui o da uno specialista) ad escludere la presenza di una componente organica alla base dei tic.

A questo punto, nel caso fossero ancora presenti, sarà utile rivolgersi ad uno psicologo in quanto spesso i tic possono essere la manifestazioni di un disagio che il bambino sta vivendo e che non riesce ad esprimere in un altro modo.

Last Update: 28 Aprile 2020  

Silvan Sara  Genitori E Figli
Silvan Sara

Silvan Sara

Psicologa, specializzanda in psicoterapia cognitiva ad orientamento costruttivista. Offro servizi di consulenze psicologiche rivolte in particolar modo ai bambini e agli adolescenti su Siena e Firenze. Affianco l’attività professionale a quella di docente di corsi di formazione per genitori ed insegnanti presso scuole materne di Siena. Per Melarossa mi occupo di rispondere alle domande degli utenti nella sezione psicologia.

Related Posts