Come posso variare gli alimenti durante il mantenimento?

Quando si giunge alla fase della dieta di mantenimento è possibile variare gli alimenti. Le combinazioni giuste prevedono sempre la verdura, da consumare in ogni pasto.

La regola migliore per una sana alimentazione è inserire tutti i nutrienti e variarli per gruppi di alimenti. Ciò significa che è consigliato fare un pasto a base di primo piatto (alternando pasta, riso, cereali, ecc) con verdure e pane e un altro pasto a base di secondo piatto (alternando carne, pesce, uova, formaggi) con verdure e pane.

Gli spuntini si consiglia di farli a base di frutta. I formaggi freschi possono essere una alternativa a un secondo piatto (non superando il consumo delle due volte a settimana). Quelli stagionati possono essere considerati degli “assaggi” di 30/40 g o condimenti (tipo il grana e il parmigiano sulla pasta), stessa cosa per i salumi. Non si deve però prendere l’abitudine di terminare il pasto con salumi e formaggi, piuttosto questi devono essere considerati degli “sfizi” da consumare saltuariamente e inserendoli in un tipo di alimentazione sana, varia ed equilibrata.

Last Update: 23 Aprile 2020  

Alessandra Parretta  Dubbi Sulla Dieta Melarossa
Alessandra Parretta

Alessandra Parretta

Specializzata sulla dieta Melarossa, collaboro con il team di nutrizionisti e supporto la redazione per la stesura dei contenuti, soprattutto nelle categorie dieta e nutrizione.

Related Posts