Annuncio pubblicitario

Palpebre cadenti: quali sono i trattamenti migliori?

La zona perioculare crea sempre un po’ di problemi e per questo motivo le piccole e grandi aziende di prodotti cosmetici concentrano i loro sforzi per proporre trattamenti che apportino qualche miglioramento.

Effettivamente alcuni prodotti riescono ad idratare e sgonfiare il contorno occhi in maniera visibile ma i veri risultati si ottengono con la chirurgia.

L’intervento di blefaroplastica non deve spaventare perché, se eseguito a regola d’arte, ottiene sempre ottimi risultati con una semplice anestesia locale ed una leggera sedazione. Sarà necessario solo sopportare una sutura intradermica e dei cerottini per una settimana dopodiché si potrà riprendere una vita normale.

Ultimamente si ottengono buoni risultati anche con la blefaroplastica non chirurgica (laser,“plasma”) eseguibile in più sedute, ma non certo paragonabile ad un buon intervento. Consiglio quindi, previa gli accertamenti di routine, di vincere la paura e sottoporsi ad un intervento che darà sicuramente soddisfazioni.

Last Update: 5 Maggio 2020  

Stefano Giombini  Estetica

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Stefano Giombini

Stefano Giombini

Specializzato in Dermatologia e Venereologia all’Università “La Sapienza” di Roma. Esperto decennale in campo dermoistopatologico, in medicina estetica, dermatoscopia e gestione del melanoma. Per Melarossa mi occupo di rispondere alle domande degli utenti su estetica e problemi legati alla dermatologia.

Annuncio pubblicitario

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario