Dermatite atopica e allergia al nichel: come trattare il prurito diffuso?

La Dermatite atopica e l’allergia al nichel quando inducono a grattarsi in modo acuto meritano sicuramente un inquadramento generale.

Le analisi del sangue sono un punto di partenza per valutare la funzionalità renale, epatica e lo stato metabolico generale.
In un soggetto “reattivo” sono tante le situazioni che possono scatenarle il prurito , l’eczema e l’orticaria. È chiaro che anche la gestione della dieta può migliorare la situazione pertanto, in attesa delle analisi, può eliminare per qualche giorno alcuni alimenti come la cioccolata, i formaggi, la frutta secca, le spezie prediligendo una dieta leggera.
Tutti questi accertamenti richiedono però un medico che coordini le varie analisi in modo tale che si riesca a capire e trattare la sua situazione.

Last Update: 27 Aprile 2020  

Stefano Giombini  Dermatologia
Stefano Giombini

Stefano Giombini

Specializzato in Dermatologia e Venereologia all’Università “La Sapienza” di Roma. Esperto decennale in campo dermoistopatologico, in medicina estetica, dermatoscopia e gestione del melanoma. Per Melarossa mi occupo di rispondere alle domande degli utenti su estetica e problemi legati alla dermatologia.

Related Posts