Linguaggio del corpo: i gesti che rivelano la tua personalità

Ogni giorno compiamo automaticamente tantissimi gesti: incrociare le gambe, sistemarsi i capelli, muovere le mani…Tutti diversissimi tra loro, ma con qualcosa che li accomuna trasversalmente: rivelano il nostro tipo di personalità.

Gestualità che ripetiamo continuamente, in maniera inconsapevole – senza rendercene conto – e che però dicono molto di noi e di come siamo.

Un vero e proprio linguaggio del corpo, definito comunicazione non verbale, che rivela in modo autentico la nostra personalità: infatti, è molto difficile mentire con il corpo.

Non per niente si dice che i fatti valgono più di mille parole: le tue azioni svelano come sei fatto e le tue emozioni più nascoste.

Linguaggio del corpo: comunicazione non verbale

Scopri tutti i gesti che rivelano la tua personalità!

La posizione delle mani

linguaggio del corpo: le mani

Le nostre mani sono in continuo movimento. 

Come le usiamo non dipende da una casualità: sono invece il segno rivelatore di quello che pensiamo e proviamo in quel determinato momento.

Portarsi una mano al viso ad esempio, può significare che vuoi nascondere la tua distrazione – o disinteresse! – verso ciò che il tuo interlocutore sta dicendo.

Tenere le mani sui fianchi è un modo per dichiarare una posizione dominante, sicura e, a volte, quasi di sfida verso chi ci sta davanti.

Se sei seduto e appoggi le mani sulle gambe, dimostri invece un atteggiamento positivo e una buona disposizione al dialogo.

Anche le mani in tasca svelano qualcosa: se infatti il pollice è tenuto verso l’esterno, c’è una chiara indicazione di sicurezza in se stessi.

Chi invece tiene le mani strettamente incrociate, ha il desiderio di proteggersi dagli altri, creando una sorta di barriera con il mondo esterno.

Linguaggio del corpo: le gambe

linguaggio del corpo: le gambe

Accavallare le gambe è un gesto da sempre associato con la femminilità e la seduzione.

Beh, nulla di più falso: in realtà indica una voglia di auto-protezione e non di conquista!

Se con le gambe accavallate, tendi a intrecciare le mani intorno a un ginocchio, probabilmente sei una persona che ama ponderare le situazioni e prendere le proprie decisioni con molta calma.

Quando siamo in piedi invece, tenere le gambe divaricate, con le braccia e le mani accostate ai fianchi, rivela una posizione di timore e una sensazione di inferiorità verso chi ci sta davanti.

Se poi sposti continuamente il peso da una gamba all’altra, comunichi una forte ansia: forse hai una personalità inquieta e fatichi a trovare pace e serenità.

Linguaggio del corpo: toccarsi i capelli

linguaggio del corpo: capelli

Soprattutto per le donne, toccarsi i capelli è un modo per esprimere la propria femminilità.

Ma giocare e muovere la propria chioma in continuazione, è anche un modo per tranquillizzarsi o spostare l’attenzione su altro, in momenti di difficoltà.

La tendenza a sistemarsi ossessivamente i capelli, rivela invece una personalità suscettibile e anche impaziente. Toccare e accarezzare costantemente una ciocca di capelli, è un modo per mettere una certa distanza con chi ci sta di fronte.

Sistemarsi i capelli dietro le orecchie, liberando la cornice del viso, è un modo per aprire la propria visuale e mettersi in una posizione di maggior predisposizione verso possibili opportunità.

Alzare i capelli con entrambe le braccia, mostra un desiderio di seduzione: infatti questo gesto fa sì che il petto si sollevi, dando enfasi al décolleté.

Linguaggio del corpo: mordersi le labbra

linguaggio del corpo: labbra

È evidente come, una persona che si mordicchia continuamente le labbra, dimostri una sensazione di disagio e la voglia di scappare dalla situazione in cui si trova.

Picchiettarsi con un dito le labbra, rivela invece una tendenza all’essere concentrati su se stessi, più che su chi ci sta parlando.

Mentre accarezzarsi il labbro inferiore con le punta delle dita, esprime un dubbio sulla sincerità dell’interlocutore.

Pizzicarti il naso quando parli

linguaggio del corpo: naso

Attenzione a pizzicarti regolarmente il naso mentre parli con qualcuno: è un gesto che esprime scetticismo nei confronti di chi ti sta davanti.

Può anche significare che la conversazione si sta rivelando sgradevole: un discorso puzzolente insomma!

Schiacciarsi la punta del naso invece, è un gesto che può esprimere il non volersi fidare del proprio istinto.

Premere sul naso diventa così un modo per reprimere le proprie istintive opinioni, tenendosele per se.

I diversi modi di sorridere

linguaggio del corpo: il sorriso

Chi sorride mostrando principalmente la dentatura superiore, ha intenzione di sedurre o raggiungere fini egoistici. Si tratta di un sorriso che risulta amichevole, utile a conquistare la fiducia di chi lo riceve.

Chi al contrario sorride rivelando soprattutto i denti inferiori, ha una personalità più riservata.

Le persone che sorridono così, tendono a sentirsi poco a loro agio in società e preferiscono essere apprezzati per le loro caratteristiche di personalità, piuttosto che per quelle fisiche.

Il famoso sorriso a 32 denti, è il sorriso di chi non vuole essere dimenticato, ma piuttosto lasciare un segno evidente della sua presenza e personalità.

Commenti
Flavia Rodriguez

Flavia Rodriguez

Giornalista dal 1995, sono Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi per raggiungere obiettivi in linea con la loro natura. Per la redazione di Melarossa, scrivo articoli e approfondimenti curando in particolare le sezioni dieta, nutrizione e psicologia.