La “pancetta” fa male al cervello: dopo i 60, il grasso addominale può renderlo meno scattante

La “pancetta”, ovvero il grasso addominale, non è pericolosa solo per la salute del cuore. Uno studio americano suggerisce che abbia un impatto anche sul cervello, rendendolo meno scattante dopo i 60 anni.

Grasso addominale: le conseguenze sull’agilità mentale

Un team di ricercatori della Iowa State University (ISU) di Ames ha analizzato i dati relativi a 4.431 uomini e donne con un’età media di 64,5 anni e nessun deficit cognitivo. I dati provengono dalla UK Biobank, che sta monitorando la salute e il benessere di mezzo milione di volontari nel Regno Unito.

Gli studiosi hanno esaminato la relazione tra le variazioni del grasso sottocutaneo addominale e della massa muscolare e i cambiamenti dell’intelligenza fluida per un periodo di 6 anni. Per intelligenza fluida si intende la capacità di ragionamento, di pensiero astratto e di risoluzione dei problemi in situazioni nuove, indipendentemente dalla conoscenza acquisita dalla persona.

Ne è risultato che l’intelligenza fluida tendeva a ridursi con l’età nei partecipanti con più grasso addominale. Al contrario, avere più massa muscolare sembrava proteggere dall’invecchiamento cognitivo.

“L’età cronologica non sembra essere un fattore determinante nel far diminuire nel tempo l’intelligenza fluida”, ha affermato Auriel A. Willette, del Department of Food Science and Human Nutrition della Iowa State University. “Sembra incidere di più l’età biologica, che in questo caso è legata alla quantità di grasso e muscoli”.

grasso addominale può favorire declino cognitivo

Vita attiva e dieta sana: le chiavi contro il declino cognitivo

A partire dalla mezza età, la massa muscolare tende fisiologicamente a diminuire, mentre la massa grassa tende ad aumentare.

Per questo, gli studiosi raccomandano di continuare a fare sport, quando ci si avvicina alla mezza età, per contrastare questo naturale declino. Questo consiglio è tanto più importante per le donne, in cui la riduzione della massa muscolare con l’avanzare dell’età è più marcata. Una dieta sana, che aiuti a tenere il peso nella norma e i livelli di grasso sotto controllo, e una camminata veloce ogni giorno sono due alleati importanti per mantenere il cervello attivo e in salute.

Se vuoi saperne di più sul grasso addominale, sui suoi rischi per la salute e su come combatterlo, leggi il nostro articolo: Grasso addominale: cos’è, cause, rischi e come smaltirlo.

Fonte: Medical News Today

Tiziana Landi

Tiziana Landi

Laureata in Scienze della Comunicazione, sono una giornalista specializzata in produzione di contenuti sui media digitali e tradizionali, content e social media marketing. Sono esperta di cucina light e alimentazione sana e all'interno di Melarossa mi occupo soprattutto di pianificazione editoriale e coordinamento redazionale.

Related Posts