“Nana Ice Cream”: come si prepara il gelato furbo alla banana!

È senza latte, senza glutine, light, con pochissimi zuccheri e cremosissimo!
Il gelato di banana congelata, più conosciuto come “nana ice cream”, è uno di quei prodotti furbi che si può fare tranquillamente in casa, senza bisogno di strumenti particolari. E, soprattutto, senza bisogno di ricorrere alla gelatiera.

Alla base c’è appunto la banana: è un frutto ricco di pectina, un addensante naturale, che riesce a replicare la cremosità del gelato. Una volta preparata, questa base può essere utilizzata per creare tantissimi altri gusti di gelato. E ci vuole pochissimo tempo!

Come preparare il “nana ice cream”

Per preparare il “nana ice cream” si può congelare il frutto intero (ne basta uno a persona) oppure, ancora meglio, tagliarlo a rondelle e riporlo in freezer per almeno 4-5 ore. Una volta freddato, è sufficiente metterlo in un frullatore o in un mixer, aggiungere uno o due cucchiai di acqua, bevanda o yogurt vegetale e frullare a intervalli di 10-15 secondi, fino a ottenere una consistenza cremosa.

Mille gusti diversi!

Una volta pronto, il “nana ice cream” si presta a diventare la base di un finto gelato di qualsiasi gusto.

E se volete rendere il gelato di banana ancora più goloso potete frullarlo insieme a mezzo avocado, ovviamente pulito e surgelato anch’esso.

Insieme alle banane, infatti, si può per esempio aggiungere altra frutta – sempre congelata – come fragole, albicocche, frutti di bosco, mango. Oppure si può provare una versione al cioccolato, aggiungendo del cacao prima di frullare il tutto. O, ancora, aggiungere della vaniglia o delle spezie.

Anche per i topping potete scegliere i gusti che preferite: dalla granella di frutta secca fino al burro di arachidi o alla crema di nocciola, agli sciroppi di frutta.

Quante calorie ha il “nana ice cream”

Visti i pochissimi ingredienti, il “nana ice cream” è adatto anche per chi è a dieta. Una banana grande, di circa 120 grammi, ha poco più di 110 calorie. Con un po’ di bevanda vegetale, le calorie di una porzione di gelato alla banana salgono a circa 130.

Qualche trucchetto

  • Per evitare che le banane una volta tagliate diventino scure, prima di congelarle passatele in acqua e limone: manterranno il loro colore.
  • Se è molto caldo o se avete aspettato troppo tempo per frullare, il “nana ice cream” potrebbe sciogliersi: 10 minuti in freezer e tornerà alla giusta consistenza.
  • Tenete sempre qualche banana in congelatore: sarà sempre pronta per un “nana ice cream” dell’ultimo minuto!

E se, invece, ve n’è avanzato dall’ultima volta, tranquilli! Si può conservare, ovviamente in freezer. Vi basterà frullarlo di nuovo prima di consumarlo.

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Related Posts