CONDIVIDI

I peperoni sott’olio sono un contorno semplicissimo e salvacena. Preparare questa conserva in casa è molto facile: gli ingredienti principali sono solo 3, insieme alla pazienza necessaria per lavare e tagliare le verdure. I peperoni sott’olio sono la ricetta perfetta da preparare a settembre, così avrai una scorta di verdure estive da consumare anche nei mesi invernali.

Usa la tua fantasia e varia l’utilizzo di erbe aromatiche e spezie: oltre alla menta della nostra ricetta, puoi sperimentare tanti abbinamenti diversi, per avere a portata di mano un contorno sempre nuovo e che incontra i gusti di tutti. Un’altra idea per gustare i peperoni sott’olio è di utilizzarli per degli sfiziosi e veloci antipasti: l’importante è non esagerare con le quantità e seguire i consigli del nostro nutrizionista! 

I consigli del nutrizionista per gustare i peperoni sott’olio anche a dieta

Luca Piretta, nutrizionista di Melarossa, ti fornisce alcune raccomandazioni per goderti lo sfizio delle conserve di verdura sott’olio, senza attentati alla linea e alla dieta:

  • la presenza di olio nelle conserve ricarica l’apporto calorico. È consigliabile sgocciolare bene prima del consumo ed evitare l’olio nel resto del pasto se si sta seguendo una dieta;
  • non consumare i peperoni sott’olio più di 2 volte a settimana;
  • non superare i 50gr per porzione.

Ricordati sempre che il consumo di verdure sott’olio non può essere equiparato a quello delle verdure fresche, per cui è importante non esagerare. Solo con le verdure crude ti assicuri l’assunzione di tutti i polifenoli e le vitamine, che invece si possono perdere nella cottura.

Anche seguire correttamente le norme igieniche per la sterilizzazione e la conservazione protegge la tua salute, perché ti evita il rischio di contaminazione batterica.

I valori nutrizionali dei peperoni sott’olio fatti in casa

I peperoni, in tutte e tre le colorazioni, sono poveri di calorie e ricchi di proprietà benefiche per il tuo organismo. Ad esempio, grazie all’elevato contenuto di acqua ti aiutano a depurarti e grazie alla fibre, migliorano la salute del tuo intestino.

Se scegli quelli gialli, potrai contare su elevate quantità di betacarotene, potente antiossidante, che il tuo organismo converte in vitamina A, utile per il sano mantenimento di pelle, vista e sistema immunitario.

Quelli rossi invece, sono ricchissimi di vitamina C: basti pensare che il fabbisogno medio europeo è di 90 mg al giorno per gli uomini e 80 mg per le donne, mentre 100 g di peperoni rosso ne contengono 166 mg!

Scopri come preparare i peperoni sott’olio con la ricetta step by step

Ingredienti per due vasetti medi (circa 4-6 persone)

  • 750 g di peperoni rossi
  • 750 g peperoni gialli
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale fino q.b.
  • menta o prezzemolo freschi
  • 3 spicchi d’aglio

Inizia con lo sterilizzare i vasetti: poni sul fondo di una pentola capiente un canovaccio pulito. Poggia i vasetti e i tappi sul fondo della pentola, sopra il canovaccio. Poni un altro canovaccio tra i vasetti in modo che questi non si urtino tra loro durante la cottura, rompendosi.

Riempi la pentola e i vasetti con acqua fredda e lascia bollire a fuoco basso per circa 30-35 minuti, poi spegni il fuoco e lascia raffreddare tutto. Estrai i vasetti e metteli ad asciugare capovolti su un canovaccio pulito.

I peperoni sott'olio: la ricetta

Preriscalda il forno a 250°. Lava e asciugate i peperoni, ponili su una teglia ricoperta di carta da forno e infornali per circa 30 minuti, girandoli di tanto in tanto fino a quando la buccia si sarà colorita uniformemente.

Scopri la ricetta dei peperoni sott'olio

Togli i peroni dal forno e inseriscili in un sacchetto trasparente per alimenti, ben chiuso, lasciali così rafferddare per 15 – 20 min: questo procedimento faciliterà la spellatura dei peperoni. Togli la pelle dai peperoni, privali dei semi e di eventuali filamenti interni, poi tagliali a listarelle della stessa dimensione. Una volta che i peperoni saranno tagliati, strizzali con delicatezza.

I peperoni sott'olio: la ricetta step by step

Versa sul fondo dei barattoli sterilizzati qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva, qualche pezzetto di aglio e qualche foglia di menta o prezzemolo e un pizzico di sale, riempi con i peperoni, alternando anche pezzetti di aglio, menta, un pizzivo di sale. Ricopri interamente i peperoni con olio, avendo però cura di lasciare 1 centimetro di spazio dal bordo del barattolo. Chiudi i vasetti e porta al bollore di nuovo una pentola con acqua, sul cui fondo sarà stato disposto un canovaccio pulito, immergi i vasetti e lasciali bollire per circa 20 minuti.

La ricette dei peperoni sott'olio

Togli dall’acqua i vasetti e ponili a raffreddare. Conserva i vasetti lontano da fonti di calore e umidità. N.B: Prima di consumarli verifica che il sottovuoto sia avvenuto correttamente: aprendo il barattolo sentirai un rumore secco, se non lo senti e in superficie si sono formate muffe o bollicine d’aria, non consumare il prodotto.

N.B. Consulta sempre le linee guida ufficiali del Ministero della Salute sulle conserve fatte in casa.

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteZucchine sott’olio: conserve che passione
Articolo successivoSport per bambini: le dritte per scegliere l’attività più adatta a tuo figlio
Ho cominciato la mia vita professionale come giornalista e sono iscritta all’Ordine dal 1995 come Pubblicista. Dopo diversi anni di esperienza nel settore della comunicazione (sia nell’organizzazione di eventi, sia come ufficio stampa), ho ripreso da qualche anno l'attività di giornalista e lavoro nella redazione di Melarossa, curando in particolare articoli su dieta, nutrizione e psicologia. Vista la mia innata curiosità verso gli esseri umani e le loro possibilità di sviluppo e miglioramento, ho scelto di diventare Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi a raggiungere obiettivi in linea con la loro natura.