Fichi: 3 ricette facili e gustose

Con la fine dell’estate è ancora tempo di fichi! Questo frutto – che è in realtà un fiore – conta oltre 150 varietà, con colori della buccia diversi. E si raccoglie, proprio a seconda della varietà, dall’inizio dell’estate a settembre inoltrato.

In cucina i fichi vengono utilizzati come frutta, ma anche come accompagnamento per secondi di carne, pesce e perfino latticini. Vediamo insieme qualche ricetta facile e gustosa, da portare in tavola senza dimenticare la leggerezza!

Crostini con caprino, fichi e glassa di aceto balsamico

È un antipasto che si prepara veramente all’ultimo minuto, ma che stregherà tutti i commensali. Per la riuscita di questa ricetta è necessario scegliere un pane molto gustoso – multicereali o addirittura alle noci – un ottimo caprino fresco e, chiaramente, dei fichi appena raccolti!

Un trucco da seguire è quello di riporre i fichi nel freezer prima di utilizzarli, per farli rassodare un po’. E, per dare un po’ di crunch, potete tostare le fette (sottili) di pane in una padella o in forno.

Una volta composti i vostri crostini, con uno strato di caprino e un fico diviso in 4 parti, colateci su qualche goccia di glassa di aceto balsamico. Smorzerà la dolcezza ed esalterà i sapori degli ingredienti.

Potete anche aggiungere una fetta di prosciutto crudo, in un contrasto agrodolce con il frutto zuccherino.

Carpaccio di manzo con fichi e scaglie di mandorle

Il carpaccio è una ricetta fresca e veloce da preparare, ideale per evitare di accendere i fornelli. Per 2 porzioni di carpaccio con i fichi vi serviranno circa 180 grammi di carpaccio di manzo, 3-4 fichi, olio extravergine d’oliva, succo di limone, scaglie di mandorle, sale e pepe, menta.

Disponete tutte le fettine di carne su un largo piatto di portata. Quindi versateci su un’emulsione di olio extravergine d’oliva e succo di limone, salate e pepate e mettete in frigo a riposare.

A parte pulite i fichi e tagliateli in spicchi. Una volta marinata leggermente la carne, disponeteli sopra e tra le fettine. Distribuite anche le scaglie di mandorla, qualche fogliolina di menta e rimettete a riposare fino al momento di servire.

Prima di portare in tavola, grattugiate qualche zeste di limone, per donare ulteriore profumo.

Confettura di fichi e cannella

Con la fine dell’estate l’abbondanza di questo frutto ci permette di realizzare un’ottima confettura da consumare durante tutto l’inverno. È l’ideale da spalmare al mattino sul pane, sulle fette biscottate o per farcire golose crostate. Ma anche per accompagnare un tagliere di formaggi durante l’aperitivo!

Per circa 1kg di confettura vi serviranno 1,2 kg di fichi puliti, 500 grammi di zucchero (anche meno a seconda della dolcezza dei frutti), il succo e la buccia di 1 limone e 80 grammi di acqua.

La prima regola da seguire è quella di sterilizzare correttamente i vasetti in cui riporre la confettura. Leggi qui per sapere come fare!

Per la preparazione sciacquate i fichi e sbucciateli, quindi tagliateli in 4 pezzi. Sbucciate il limone, salvando le bucce, e spremetene il succo. Mettete i fichi in una pentola insieme all’acqua, quindi aggiungete lo zucchero, le scorze e il succo di limone. Portate a bollore e man mano schiumate la superficie del composto, continuando sempre a mescolare.

Se vi piace, durante la cottura potete aggiungere al composto una spolverata di cannella, che darà al tutto un tocco molto autunnale.

I valori nutrizionali del fico

Il fico è un concentrato di benessere. Per 100 g commestibili di frutto, 81,9 g sono di acqua, 11,2 g di carboidrati, 2 g di fibre, per un totale di 47 Kcal. E sempre con la stessa dose di 100 g assumiamo 270 mg di potassio, 0,5 mg di ferro, 15 mg di vitamina A e 7 mg di vitamina C.

Related Posts