Home Nutrizione Mangiar sano Test: scopri se davvero mangi sano!

Test: scopri se davvero mangi sano!

CONDIVIDI
Test: scopri se mangi sano

La dieta mediterranea – proclamata patrimonio immateriale dell’Unesco già dal 2010 – è un modello nutrizionale che noi italiani dovremmo conoscere molto bene, visto che le sue origini provengono proprio da paesi mediterranei come il nostro: per scoprire se effettivamente il tuo stile di vita si ispiri ai sani principi di questa dieta, mettiti alla prova con il rapido test che ti proponiamo.

Si tratta di un test sulle abitudini alimentari messo appunto dal CREA, il Centro di Ricerca sugli Alimenti del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, che è stato validato attraverso una sperimentazione, il cui esito sarà pubblicato a breve su una rivista scientifica internazionale.

Fai il test e scopri come mangi!

Nove semplicissime domande, con tre possibilità diverse di risposta, che vertono sul consumo degli alimenti presenti nella piramide alimentare della dieta mediterranea. Come ben saprai, la dieta Melarossa si ispira proprio a questo regime alimentare, quindi immaginiamo che tu sia un esperto di sana alimentazione…

Se però vuoi fare una verifica e scoprire davvero quanta salute metti a tavola ogni giorno, fai il test, rispondendo a questa semplice domanda: qual’è stato il consumo quotidiano dei seguenti alimenti durante l’ultimo mese? 

Segnati le risposte che darai su un foglio e somma i punteggi alla fine per scoprire quanto sia sano il tuo modo di mangiare.

1Consumo della frutta

La frutta è un alimento fondamentale della nostra dieta, perché garantisce l’assunzione di tante importanti sostanze nutritive di cui il nostro organismo ha bisogno, come antiossidanti, vitamine, sali minerali, acqua, fibre e zuccheri semplici.

Rispondi alla prima domanda del test sul tuo consumo di frutta nell’ultimo mese, considerando che una porzione di frutta è uguale a 150gr, cioè all’equivalente di una mela, una pera, un’arancia o tre prugne.

2Consumo della verdura

La verdura, così come la frutta ti assicura principi nutritivi indispensabili per una sana alimentazione: le fibre in primis e poi sali minerali, vitamine, acqua e antiossidanti, tutte sostanze utili nella prevenzione di numerose patologie.

Rispondi alla seconda domanda del test sul tuo consumo di verdura nell’ultimo mese, considerando che una porzione di verdura è uguale a 100gr, cioè a mezzo piatto di verdura cotta o a due pomodori grandi. Una porzione di insalata invece, solitamente pesa circa 70gr.

3Consumo dei legumi

I legumi apportano proteine vegetali, sali minerali, vitamine e tante fibre, a fronte di un bassissimo contenuto di grassi: per questo motivo dovrebbero essere consumati almeno un paio di volte a settimana, in sostituzione di carne e pesce.

Rispondi alla terza domanda del test sul tuo consumo di legumi nell’ultimo mese, considerando che una porzione di legumi corrisponde a 70gr, cioè a mezza scatola di fagioli, lenticchie o ceci.

4Consumo dell’olio di oliva

L’olio extravergine di oliva è un grasso che potenzia il cosiddetto “colesterolo buono” (HDL) e riduce i fattori che provocano depositi di “colesterolo cattivo”  (LDL) – quello che si fissa sulle pareti delle arterie danneggiandole, motivo per cui tra le popolazioni che ne fanno uso è meno frequente l’incidenza di infarti malattie cardiovascolari.

Rispondi alla quarta domanda del test sul tuo consumo di olio extravergine di oliva nell’ultimo mese, considerando che quando si parla di consumo regolare, si intende un utilizzo esclusivo rispetto ad altri grassi alimentari (burro, margarina, oli di semi etc).

5Consumo del latte e dei derivati

Il latte, così come i suoi derivati (latticini, formaggi e yogurt) è un alimento importante perché ti fornisce vitamine e sali minerali fondamentali come il calcio. Scegliendo prodotti scremati, l’apporto calorico non è eccessivamente elevato e anche i formaggi, in quantità limitate, possono giovare all’organismo, che ha comunque necessità di lipidi.

Rispondi alla quinta domanda del test sul tuo consumo di latte e derivati nell’ultimo mese, considerando che una porzione equivale a 180gr: una mozzarella ne pesa circa 100, uno yogurt 125 e una tazza di latte è pari a circa 125ml.

6Consumo del pesce

Il pesce dovrebbe essere consumato almeno 2/3 volte a settimana, perché ti fornisce proteine di alto valore biologico, acidi grassi insaturi, tra cui gli omega-3 (presenti soprattutto nel pesce azzurro come sardine, sgombri, sarde e alici, che sono anche pesci economici), sali minerali come il fosforo, lo iodio, il selenio e anche vitamine, come la A, D e B.

Rispondi alla sesta domanda del test sul tuo consumo di pesce nell’ultimo mese, considerando che una porzione equivale a 100gr e puoi considerare tutti i pesci tranne i molluschi e i crostacei.

7Consumo di carni e salumi

Il consumo di carne rossa, come per tutti gli alimenti, non è da demonizzare ma è importante non esagerare (una volta a settimana). Le carni bianche possono essere consumate più spesso, due o tre volte a settimana, soprattutto se privilegi la carne di pollo, tacchino o coniglio. Anche il consumo di salumi, a causa del contenuto di sale e grassi, dovrebbe essere moderato.

Rispondi alla settima domanda del test sul tuo consumo di carni e salumi nell’ultimo mese, considerando che una porzione equivale a 80gr e una fetta di carne ne pesa circa 100 mentre 3 fette di prosciutto circa 50.

8Consumo di cereali integrali e non

cereali sono fondamentali nell’alimentazione, perché forniscono energia essenziale per il corretto funzionamento dell’organismo, favoriscono il senso di sazietà e aiutano a prevenire gli attacchi di fame. Quelli integrali, insieme ai legumi, alla frutta e alla verdura, rappresentano una delle fonti principali di fibra nella nostra alimentazione.

Rispondi all’ottava domanda del test sul tuo consumo di cereali nell’ultimo mese, considerando che una porzione equivale a 130gr e una fetta di pane ne pesa circa 50 mentre una porzione di pasta (per chi non segue una dieta) circa 80.

9Consumo di alcolici

Gli alcolici vanno assunti sempre con moderazione e ancora di più se stai seguendo una dieta ipocalorica, perché il loro consumo quotidiano può rallentare di molto il dimagrimento.

Un consumo ragionevole e moderato può essere consentito, anche a dieta, purché si rispettino le dosi consentite e si prediliga il vino, soprattutto il rosso, che è ricco di polifenoli, importanti per prevenire le malattie cardiovascolari, perché fanno da scudo contro l’azione nociva dei radicali liberi.

Rispondi all’ultima domanda del test sul tuo consumo di alcolici nell’ultimo mese, considerando che un’unità alcolica equivale a un bicchiere di vino o a una lattina di birra.

Risultato del test

Adesso somma i punteggi di ogni domanda del test che hai segnato sul foglio e scopri quanto sia davvero sana la tua alimentazione quotidiana!

Test mangiare sano: risultati

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteDieta: come faccio a trovare la giusta motivazione?
Articolo successivoHummus di lenticchie
Ho cominciato la mia vita professionale come giornalista e sono iscritta all’Ordine dal 1995 come Pubblicista. Dopo diversi anni di esperienza nel settore della comunicazione (sia nell’organizzazione di eventi, sia come ufficio stampa), ho ripreso da qualche anno l'attività di giornalista e lavoro nella redazione di Melarossa, curando in particolare articoli su dieta, nutrizione e psicologia. Vista la mia innata curiosità verso gli esseri umani e le loro possibilità di sviluppo e miglioramento, ho scelto di diventare Life Coach Umanista e lavoro con persone che vogliono allenarsi a raggiungere obiettivi in linea con la loro natura.