Annuncio pubblicitario

Hai voglia di biscotti? Fai attenzione a scegliere quelli giusti per mantenere la tua linea

I biscotti al cioccolato, al burro, al limone, sono tutti ottimi per soddisfare la nostra voglia di dolce al mattino e anche nel pomeriggio, per spezzare la fame.

Annuncio pubblicitario

Ma i biscotti fanno bene o male? Possiamo concederci questo sfizio oppure sarebbe meglio evitare di mangiarli, per mantenere la mostra linea?

Ecco tutto ciò che devi sapere prima di acquistare una confezione al supermercato.

Tipologie e ingredienti 

I biscotti, tanto amati da grandi e piccini, non sono tutti uguali dal punto di vista nutrizionale. Questi dolcetti si possono dividere in quattro macro categorie:

  • Biscotti secchi (generalmente più leggeri)
  • Frollini (fatti con l’uovo)
  • Integrali (con fibre)
  • Light (senza un ingrediente specifico)

Quasi tutte le tipologie contengono principalmente carboidrati – complessi e semplici (amido e zucchero) – e grassi.

Attenzione alla componente grassa dei biscotti 

biscotti-ingredienti

Questi dolcetti sono a base di burro oppure di altre componenti grasse, come l’olio di girasole.  Qualche tempo fa si è parlato tanto dell’olio di palma, un ingrediente molto diffuso nei prodotti dolciari confezionati.

Annuncio pubblicitario

L’uso di questo grasso, a seguito delle varie polemiche e accuse a livello mondiale, si è notevolmente ridotto. L’olio di palma, infatti – così come anche l’olio di cocco – è di scarsa qualità nutrizionale, perché contiene acidi grassi saturi, che possono nuocere al nostro sistema cardiovascolare a lungo andare.

Oggi, troviamo numerosi biscotti fatti con oli vegetali – di mais, soia e girasole – che contengono  preziosi acidi grassi insaturi. Questi ultimi hanno un effetto protettivo su vasi sanguigni e cuore.

Se questi oli vegetali contengono soprattutto acidi grassi polinsaturi, l’olio di arachide e l’olio di oliva hanno, invece, una percentuale più alta di monoinsaturi. Un altro olio, che si trova anche nelle merendine, è quello di colza, che alla lunga però può provocare effetti dannosi sulla salute dei bambini al di sotto dei dieci anni.

Come riporta l’Efsa – European Safety Authority – l’olio di colza può essere causa di problemi cardiaci nei piccoli.

I biscotti fanno bene o male alla linea? Dipende 

Possiamo affermare che i biscotti si possono considerare come un dolce versatile, nel senso che possono influire sulla nostra linea quando esageriamo con le quantità.

Annuncio pubblicitario

La porzione consigliata per un adulto, in generale, è di 30 grammi, ma non tutti i biscotti sono uguali. Questa quantità non corrisponde cioè sempre a uno stesso numero di pezzetti, perchè ci sono delle differenze nel peso, negli ingredienti e nei valori nutrizionali.

Per esempio, 30 grammi di biscotti al cioccolato possono corrispondere a due pezzetti e mezzo, e fino a dieci dei biscotti secchi semplici.  Trenta grammi di frollini possono corrispondere, invece, a quattro biscotti in totale. 

Quali possiamo scegliere per essere sicuri di non ingrassare 

biscotti-quali-scegliere

Come già detto, è soprattutto la quantità che fa la differenza nel vostro programma alimentare, tuttavia diamo un’occhiata alle differenze tra i vari biscotti. 

Gli integrali 

Gli integrali sono utili se hai  bisogno di integrare della fibra, anche se non tutti i biscotti che si trovano al supermercato hanno una stessa percentuale di fibre. 

Biscotti senza zuccheri

Questa tipologia di biscotti, a ridotto contenuto di grassi o senza zuccheri aggiunti, potrebbe non essere povera di calorie.

Annuncio pubblicitario

Se scegli questi ultimi, non ottieni automaticamente un risparmio calorico così significativo – dunque non si possono considerare come più sani degli altri. 

Frollini e secchi 

I secchi – a base di farina e altri ingredienti come zucchero, latte e uova – sono quelli meno calorici di tutti. I frollini, invece, sono più o meno calorici in base agli ingredienti che si aggiungono (quelli al cioccolato hanno più calorie di quelli con la frutta secca). 

In generale, preferire biscotti con meno zuccheri, meno sale e meno grassi saturi.

Fonte: Altroconsumo

Rimani aggiornato sulle novità di Melarossa.it

Altri articoli

Annuncio pubblicitario
Marta Manzo

Marta Manzo

Giornalista freelance e videomaker, per alcuni portali online scrivo di food e green economy. Per Melarossa mi occupo di news, tra studi sulla salute, tecnologia, tendenze e ricette.

Annuncio pubblicitario

Iscriviti alla Newsletter

Annuncio pubblicitario