Home Moda curvy Coach Moda Piumini donna: modelli e dritte per scegliere quello giusto

Piumini donna: modelli e dritte per scegliere quello giusto

CONDIVIDI
piumini donna: come trovare modello adatto a te

I piumini donna sono perfetti quando fa freddo perché ti consentono di vestirti leggera e di stare calda tutto il giorno: per questo sono particolarmente adatti alle freddolose. Il piumino è un capo basic che non può mancare nel tuo armadio perché piumino = cappotto caldo, con il vantaggio che ti protegge molto di più da pioggia, neve e vento, quindi è perfetto da indossare quando fa molto freddo. La scelta sul mercato è vastissima e trovare il modello che ti accompagnerà tutto l’inverno è  spesso difficile e motivo di crisi: modello lungo o modello corto? Piumini scuri o piumini colorati? E ancora, come vestirsi sotto il piumino per essere femminile? Oggi i piumini donna sono sempre più light e di tendenza e li puoi trovare in mille varianti di colori e di forma ma anche con la pelliccia… Per quelle che si stancano di portare sempre lo stesso capo tutto l’inverno, esistono anche i piumini reversibili con 2 colori. Va detto però subito che i piumini donna non piacciono troppo agli uomini perché non sono sexy, ma se tu sei freddolosa e non puoi farne a meno, ecco le dritte di Melarossa!

Piumini donna: sceglierli in base alla tua morfologia

Il piumino non sta bene a tutte. Se non hai chili di troppo e stai bene con te stessa, indossa il modello che più ti piace. Se però hai qualche chilo di troppo, la scelta diventa più complessa e corri il rischio di sembrare… l’omino Michelin!

Se hai un fisco a clessidra (fianchi larghi e spalle e seno piccoli), scegli un piumino lungo e svasato. La lunghezza ideale è un  ¾. Per dare un po’ di volume alla parte alta del corpo, vanno bene i piumini col cappuccio, con o senza pelliccia.

Se hai un fisico a mela (spalle e seno grosso) la cosa fondamentale è scegliere un capo né troppo spesso né troppo lungo ed evitare le impunture orizzontali ( CF foto).  No a modelli col collo largo. Per dare un tocco di  femminilità al tuo look,  evita quelli sportivi e scegli un modello classico ed elegante. Vanno bene tutti i modelli a trapezio. Puoi anche scegliere un piumino ultra-light da indossare sotto il tuo cappotto.

Se sei bassa,  meglio i modelli corti.

Se hai le spalle quadrate, prediligi un modello dritto e senza cappuccio.

Se sei in sovrappeso, evita di indossare il piumino con una sciarpa, per non appesantire la silhouette.

Piumini donna: la guida all’acquisto

Non pensare che il nero snellisca se hai in mente di comprare un piumino nero! SBAGLIATO! Da evitare assolutamente l’effetto sacchetto della spazzatura! Scegli un bel colore sobrio che potrai indossare con tutti i tuoi outfit, per esempio blu, kaki, grigio, bordeaux.

Non comprare un piumino troppo attillato pensando di sembrare più magra: otterrai l’effetto contrario e sembrerai volgare col seno schiacciato.

Non sceglierlo né troppo corto né troppo lungo perché non stanno bene con tutto, soprattutto se sei sovrappeso.

Piume d’oca o sintetiche?

Il tipo di isolante è fondamentale per scegliere bene il tuo piumino. L’isolante sintetico è meno performante della piuma d’oca ma la manutenzione è più facile. E’ più resistente e non teme la pioggia. Il costo è più basso. Inconvenienti: rapporto peso/calore/volume meno importante della piuma d’oca. In generale, è anche meno traspirante della piuma.

L’isolante con la piuma d’oca è il più performante. E’ caldo, più leggero e più traspirante. Inconvenienti: è più caro e la manutenzione è più difficile. Se è bagnato, addio effetto isolante. La cosa migliore è lavarlo a secco. Se la stoffa si strappa, le piume volano via!

Sei un animalista? La marca italiana “Save The Duck” produce piumini con isolante sintetico, in tessuto di nylon ultrafine, che permette al capo di essere caldo, leggero e anche traspirante.

Piumini donna: come lavarli

Per un piumino sintetico, la soluzione è semplice: leggi l’etichetta e, fatta eccezione per rare controindicazioni, puoi lavarlo in lavatrice a 30 gradi.

Per i piumini d’oca è un’altra storia! O lo porti in lavanderia per lavarlo a secco oppure, se vuoi lavarlo a mano, fai molta attenzione: c’è il rischio che le piume rimangano schiacciate e formino dei mucchi, perdendo così il loro potere isolante.

Il consiglio è di lavarlo a mano con un sapone neutro insistendo sulle macchie. Poi, sciacqua a lungo e passa alla delicata fase dell’asciugatura. Prima di tutto, leggi l’etichetta e verifica che sia possibile usare l’asciugatrice. In quel caso, prediligi il programma meno caldo (quindi il più lungo) per 2-3 ore .

Se invece il piumino non può essere asciugato in asciugatrice, stendilo su una superficie piana tra due asciugamani e asciugalo strofinando delicatamente (evita di arrotolarlo). Ripeti  l’operazione per 2 o 3 volte cambiando gli asciugamani. Infine, disponi il piumino  su uno stendino orizzontale vicino al termosifone.

Piumini donna: le dritte per essere femminile

Una silhouette femminile con il piumino, è possibile? Sì, a condizione di sceglierlo bene! Per uno stile elegante, punta sui dettagli: bottoni, cappuccio con pelliccia, una cintura e, perché no, un piumino  stampato. E’ perfetto da indossare d’inverno con un vestito in maglia, calze  e un paio di stivali. In ogni caso, fai attenzione a non esagerare: il piumino si sposa male con le cuissardes o i tacchi a spillo, da indossare con il cappotto!

Piumini: i modelli in voga per quest’inverno 2017-2018

1Piumino lungo Zara 99.95 euro

2Piumino Liu Jo 279 euro

3Piumino light lungo La Redoute 59 euro

4Piumino Save The Duck grigio  199 euro

 

5Piumino H&M 59 euro

6Piumino Zara colore bottiglia 79.95 euro

7Piumino Max and Co 259.99 euro

8Piumino Uniqlo ultra light  59.90

9Piumino Guess 229 euro

10Piumino Save The Duck leopardato 279 euro

11Piumino Max Mara 319 euro

12Piumino Uniqlo con cappuccio colore olive 69.99 euro

Commenti
CONDIVIDI
Sono nata in Francia ma vivo in Italia da 20 anni. Prima di diventare pubblicista, ho fatto l’insegnante di sport (ISEF) in Francia e l’attrice per 10 anni. Appassionata di salute e benessere, collaboro per Melarossa da 5 anni, scrivo soprattutto di fitness e gestisco la pagina Facebook. Mi piace molto il mio lavoro perché è molto creativo e abbiamo molti rapporti con gli utenti a cui cerchiamo di dare una mano per rimanere sempre positivi durante il loro percorso.